Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Il Comicon torna a Salerno nel segno del mito di Tex Willer

07/08/2020

Torna il Comicon a Salerno…e lo fa in grande stile, con una mostra sul personaggio più famoso dei fumetti: Tex. Dopo il successo delle mostre “Mulieres”, di Milo Manara e “L’incredibile Marvel”, ancora una volta Salerno è pronta ad accogliere la nona arte in città, grazie al supporto della Regione Campania.

Si aprirà il 18 settembre, al Palazzo Fruscione, la 4° tappa della mostra Tex. 70 anni di un mito (18 settembre – 18 ottobre 2020), nell’ambito del programma “COMICON Extra”, realizzato grazie al sostegno della Regione Campania. L’esposizione è curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore e COMICON. Per l’occasione non mancheranno collaborazioni con: la cattedra di Sociologia dell’immaginario tecnologico, Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università degli Studi di Salerno, il festival Linea d’Ombra, la scuola di fumetto Comix Ars, e gli autori storici della città che hanno contribuito a rendere grande il mito di Tex.

La mostra racconta la storia della fortuna editoriale del personaggio Tex che, grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua generosità, è riuscito, dal 1948, a entrare nelle abitudini di lettura degli italiani e a diventare un vero e proprio fenomeno di costume.

Dopo il successo delle mostre “Mulieres”, di Milo Manara e “L’incredibile Marvel”, ancora una volta Salerno è pronta ad accogliere la nona arte in città, grazie al supporto della Regione Campania.

Si aprirà il 18 settembre, al Palazzo Fruscione, la 4° tappa della mostra Tex. 70 anni di un mito (18 settembre – 18 ottobre 2020), nell’ambito del programma “COMICON Extra”, realizzato grazie al sostegno della Regione Campania. L’esposizione è curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore e COMICON. Per l’occasione non mancheranno collaborazioni con: la cattedra di Sociologia dell’immaginario tecnologico, Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università degli Studi di Salerno, il festival Linea d’Ombra, la scuola di fumetto Comix Ars, e gli autori storici della città che hanno contribuito a rendere grande il mito di Tex.

La mostra racconta la storia della fortuna editoriale del personaggio Tex che, grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua generosità, è riuscito, dal 1948, a entrare nelle abitudini di lettura degli italiani e a diventare un vero e proprio fenomeno di costume.

Settant’anni dopo, Tex Willer viene celebrato con un’esposizione, di fatto il più importante omaggio mai dedicato ad Aquila della Notte, che racconta la sua straordinaria vicenda editoriale attraverso disegni, fotografie, materiali rari e talvolta inediti, nonché installazioni create appositamente per l’evento: le indimenticabili sfide di Tex con Mefisto, suo nemico di sempre e incarnazione del male; le avventure dove, a capo dei Navajos, affronta banditi e malfattori per salvare le tribù indiane perseguitate; le galoppate sui sentieri polverosi del vecchio West e le scorribande dai caldi deserti del Messico fino alle gelide regioni del Grande Nord. Nel corso dei suoi settant’anni, Tex ha avuto quattro sceneggiatori principali, le cui narrazioni potranno essere ammirate al Palazzo Fruscione: Giovanni Luigi Bonelli (Milano, 22 dicembre 1908 – Alessandria, 12 gennaio 2001), creatore del mito di Tex, seguito, nel 1976, dal figlio Sergio Bonelli, che firma il fumetto con lo pseudonimo di Guido Nolitta; Claudio Nizzi, che subentra nel 1983, mescolando al western elementi tipici del genere poliziesco, e infine, dal 1994, Mauro Boselli, attuale curatore che riporta Tex alle origini.

Nella mostra i visitatori potranno ammirare, tra i tanti documenti, la prima vignetta di Tex in più lingue, il ritratto di Gianluigi Bonelli e famiglia realizzato da Ferdinando Tacconi, le fotografie di Aurelio Galleppini e la macchina da scrivere di Gianluigi Bonelli: l’Universal 200 decorata dallo stesso Bonelli e conservata nella sala riunioni della Casa editrice, con la quale sono state create le prime storie di Tex. In mostra saranno esposte le prime pagine di alcuni quotidiani che consentiranno, inoltre, di ripercorrere settant’anni di storia italiana: una sorta di parallelo tra le avventure del coraggioso Ranger e le vicende del nostro Paese.

Uno spazio sarà interamente dedicato all’esposizione dei materiali a opera di due noti fumettisti senesi: Giovanni Ticci, che nel 1968 firmò la sua prima avventura texiana, e Alessandro Bocci, disegnatore per Sergio Bonelli Editore dal 2001. In occasione dell’esposizione è stato pubblicato, a cura di Sergio Bonelli Editore, il catalogo Tex. 70 anni di un Mito con introduzione di Davide Bonelli, testi di Gianni Bono, Graziano Frediani, Luca Boschi e Luca Barbieri, ricco di materiali rari, disegni e testi che approfondiscono le vicende di Tex Willer e della sua vasta storia editoriale.

COMICON Extra è un progetto di diffusione della cultura e della nona arte su tutto il territorio campano. E’ un’iniziativa ideata dal COMICON, e realizzata grazie al contributo della Regione Campania. La mostra “TEX. 70 Anni di un mito” sarà coordinata, in città, da Doppiavu’ Studio, storico partner di Comicon ed è realizzata in collaborazione con il Comune di Salerno.

Ufficio Stampa - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Promozione, colpo principesco per il Giffoni Sei Casali: preso Paciello

Colpo da mille e una notte per il Giffoni Sei Casali. A poche ore dall'improvviso addio al Salernum Baronissi, il "principe" Francesco Paciello trova subito nuova casa cedendo...

Dilettanti, ufficializzati i calendari di Eccellenza e Promozione: scarica qui quelli delle formazioni salernitane

Il Covid incombe ma la Figc Campania ufficializza i calendari completi dei campionati di Eccellenza e Promozione (dove si registra il definitvo forfait della Battipagliese). Di...

Salernitana, formalizzato l'ingaggio di Peppe Fella

Un sogno che diventa realtà. Seppur per vestire il granata dovrà passare probabilmente almeno un altro anno. Ma ora è a tutti gli effetti di...

Promozione, la Pro Sangiorgese saluta Colasante e abbraccia Stellato

Un arrivo e una partenza in casa Pro Sangiorgese. In attesa dello storico debutto in Promozione, il sodalizio rossoblu ha definito l'ingaggio del centrocampista offensivo Ivan...

In nome dello sport, per amore di Melissa: domenica l'evento solidale a San Mango Piemonte

di Giuseppe Vitolo
Ricominciamo da qui. Dall’amore, dalla condivisione, dall’aggregazione. Da quella passione spontanea che Melissa La Rocca nutriva per il calcio:...

Salerno Guiscards, colpo mancino: preso Mogavero dal Salernum Baronissi

di Giuseppe Vitolo
Proviene dal Salernum Baronissi il primo rinforzo del team calcio della Salerno Guiscards. Ufficiale, infatti, il passaggio del difensore Angelo Mogavero...

Prima ordinanza dopo la rielezione per lo Sceriffo: obbligo di mascherina anche all'aperto in tutta la Campania

A conclusione della riunione dell’Unità di Crisi, il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la...

Salerno piange la scomparsa dello storico "bombolaio" Luigi Ianniello

Un malore improvviso lo ha strappato agli affetti più cari, si è spento in mattinata Luigi Ianniello, detto Giggino Cardillo, storico “bombolaio” di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?