Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca da Salerno e provincia

02/08/2020

LA RAPINA

E' di 7000 euro il bottino della rapina messa a segno nella serata di mercoledi ai danni di un supermercato Sisa di Torrione, nella zona orientale della città. Due le persone che sono entrare in azione. Armate di coltello e con il volto travisato hanno fatto irruzione nell'attività commerciale I rapinatori si sono fatti consegnare tutti i contanti in cassa, 7mila euro, per poi darsi alla fuga. Nel locale erano presenti anche diversi clienti e nel trambusto generale una donna sarebbe stata scaraventata a terra nel tentativo di allontanarsi. Scattato l'allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Salerno che hanno effettuato i rilievi di rito e raccolto alcune testimonianze. Istituiti anche alcuni posti di blocco che però non hanno dato gli esiti sperati. Si stanno esaminando anche le telecamere a circuito chiuso. Per i presenti all'interno del supermercato tanta paura e fortunatamente nessun ferito. Intanto, a insorgere è la Lega Salerno che accusa l’amministrazione comunale di «chiudere gli occhi». «Mercoledì sera pochi minuti prima della chiusura dei locali commerciali ennesimo atto delinquenziale a Salerno città. A farne le spese questa volta è il supermercato Sisa di Torrione alto. A far spavento non è tanto e solo la rapina in sé ma il modo, la violenza con cui è stata portata a termine la rapina. Una escalation che non accenna a fermarsi, anzi - ha dichiarato Enzo Musto, membro del coordinamento cittadino - Purtroppo dobbiamo ancora una volta bacchettare l’amministrazione comunale che continua a chiudere gli occhi. Nessun tavolo per la sicurezza è stato richiesto, nessun pattugliamento è stato previsto, nessuna telecamera è stata messa in servizio. Ormai si pensa solo alle passerelle pre elettorali. E dire che più volte abbiamo chiesto anche tramite i mezzi d’informazione che il Sindaco Napoli prendesse seri provvedimenti nel più breve tempo possibile, ma niente è stato fatto. Speriamo ardentemente che il Sindaco provveda nel più breve tempo possibile, prima che ci scappi il morto. E’ ormai evidente a tutti come le nostre siano legittime preoccupazioni non campate in aria e tantomeno strumentali, solo un dato di fatto. Invitiamo ancora una volta il Sindaco di Salerno a rafforzare i controlli per evitare brutte sorprese al rientro ai nostri concittadini».

L'INTERDIZIONE

La Baia del Buondormire di Palinuro, con la sua sabbia dorata e l’acqua blu cristallina è off limits ai bagnanti. Da oggi sarà possibile ammirarla solo da lontano. Con apposita ordinanza il comune di Centola ha interdetto l’accesso, l’utilizzo e la balneazione dell’intero arenile di una delle spiagge più belle d’Italia. Alla base del provvedimento di palazzo di Città ci sono motivi di sicurezza. Occorre intervenire sul costone roccioso che sovrasta la Baia che resta interdetta via mare e via terra. Nelle scorse settimane la società Pastore Costruzioni titolare di parte del costone è stata diffidata a proseguire negli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico poiché a seguito di sopralluogo dell’ufficio tecnico del comune unitamente all’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro, poiché la società non aveva la necessaria documentazione tra cui il nulla-osta dell’Ente Parco e i pareri da parte degli Enti sovracomunali competenti, quali Autorità preposte alla tutela dei vincoli territoriali- paesaggistici-ambientali vigenti in sito. La società Pastore si è vista archiviare la pratica anche dal Suap Cilento. Una brutta pagina per la località costiera. Dopo l’arco naturale e le grotte deve rinunciare anche alla Spiaggia del Buondormire.

Il GEMELLAGGIO

E’ stato formalizzato ufficialmente il gemellaggio tra il Comune di Agropoli e il Comune di Meris (Mhairiz), paese della Repubblica Araba Saharawi Democratica. Nel documento firmato, i due sindaci si sono impegnati a mantenere legami permanenti: per promuovere il dialogo; per scambiarsi le esperienze e per eseguire tutte le attività congiunte che possono favorire un miglioramento reciproco in tutti i campi che rientrano nelle proprie competenze; per incoraggiare e sostenere gli scambi tra i propri concittadini al fine di garantire, con una migliore comprensione reciproca e una cooperazione efficiente, il vero spirito della fratellanza per un destino comune; per agire secondo le regole dell’ospitalità, rispettando le diversità, in un’atmosfera di fiducia e con spirito di solidarietà; per garantire a tutti i popoli la possibilità di partecipare agli scambi tra le due comunità senza discriminazione di qualsiasi forma; per promuove i valori universali di libertà, democrazia, uguaglianza e stato di diritto, tramite gli scambi e la cooperazione; di congiungere i propri sforzi per aiutare nella piena misura dei propri mezzi il successo di tale impresa necessaria di pace, progresso e prosperità. Tale azione aveva preso il via lo scorso mese di marzo, grazie all’intermediazione dell’associazione Piccoli Ambasciatori di pace Onlus, presieduta da Antonio Giacco, che si è recato insieme ai suoi collaboratori sul posto per raccogliere la firma del primo cittadino della località araba e consegnare al sindaco del luogo il documento firmato dal sindaco di Agropoli, Adamo Coppola. Poi a causa del blocco dovuto al Covid-19 si sono verificati dei ritardi e la restituzione dell’atto firmato nell’ultima missione africana della Onlus, ha potuto concretizzarsi solo ieri presso la Sala Giunta del Comune di Agropoli. In quella occasione, il presidente Giacco ha donato al sindaco Coppola la bandiera della Repubblica Araba Saharawi Democratica ed un pensiero per conto del sindaco di Meris. «Ormai da tanti anni – afferma il sindaco Adamo Coppola – la nostra città ha il piacere di ospitare i bambini del Saharawi durante il mese di agosto. Un modo per regalare un sorriso a tanti piccoli angeli che vivono la povertà e notevoli difficoltà nei loro luoghi di appartenenza. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, il progetto relativo ai Piccoli Ambasciatori di Pace, per la prima volta dal 2005, non si è potuto concretizzare, ma il prossimo anno sarà ancora più emozionante poterli riabbracciare. Questo gemellaggio è una mano tesa a quelle popolazioni e rappresenta un elemento fondamentale verso lo sviluppo di una cittadinanza globale». «Abbiamo suggellato – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Vanna D’Arienzo – con un giuramento di fratellanza, il gemellaggio tra le nostre due città. Ciò significa che ci impegniamo in nome delle nostre due comunità a costruire una relazione fondata sulla pace, la fraternità e la volontà congiunta di conoscerci meglio. Questo rapporto assume, con questo atto, una forma ufficiale ma è da tanti anni che la nostra città ospita i bambini, gli accompagnatori e l’ambasciatrice. Questi incontri hanno permesso di scoprire affinità, coltivare simpatia e suscitare emozione, in nome di un’amicizia che potrà consolidarsi sempre di più. Il cammino che ci ripromettiamo di affrontare insieme è condividere uno stesso destino pur rimanendo diversi, ma con la volontà di conoscersi meglio».

LA SANZIONE

È successo qualche giorno fa in località Villanova di Nocera Inferiore, un uomo è stato sorpreso a scaricare diversi bustoni di rifiuti accanto ad una campana del vetro e al contenitore degli abiti usati. Ben cinque, i bustoni illegalmente conferiti. Colto sul fatto sono stati allertati i carabinieri della stazione di Nocera Inferiore che hanno contravvenzionato l’uomo per aver sversato i rifiuti illegalmente e gli hanno intimato di portare via le buste. Il contravventore ha ricaricato i bustoni in auto. Non è la prima volta che in quel punto di Villanova si registrano sversamenti illegali di rifiuti. L’assessore comunale all’Ambiente, Nicoletta Fasanino, sulla raccolta differenziata ribadisce: «Noi non ci fermiamo». Un pugno duro, quello adottato dall'assessore, che dopo l'episodio della vernice buttata sul suolo pubblico, si è maggiormente abbattuto sui trasgressori. Gli sversatori seriali hanno ormai le ore contate ed i conferimenti illeciti sul territorio comunale stanno diminuendo sempre più. Ultimamente, anche un architetto è stato multato per aver conferito erroneamente i rifiuti. (Cronache)

LA TRUFFA

Distrazione del patrimonio societario, di documentazione contabile e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte: sequestrate immobili, quote societarie e rapporti bancari ad un noto imprenditorw attivo nmella fistribuzione di generi alimentari e prodotti per la casa per un ammontare complessivo di 4.911.389,33 euro. Al termine di indagini condotte dalla Guardia di Finanza e coordinate dal sostituto procuratore Angelo Rubano della Procura di Nocera Inferiore, è stata accertata la commissione di reati fallimentari e tributari da parte di imprenditori dell’agro nocerino sarnese, attivi nella distribuzione di generi alimentari e prodotti per la casa, con la compiacenza di due prestanome, la badante Lillya Kaluzhna e il e il soggetto già noto alle forze dell’ordine Salvatore Duca. Nel corso degli accertamenti, conclusisi con l’esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dal Gip Pipola e l’applicazione di misure cautelari personali e reali, è stato rincontrato che Gianmarco Carusone, Loredana Siani, Carmine Carusone, Salvatore Duca e Lillya Kaluzhna, amministratori di fatto e di diritto della Fapa Trade srl, attuavano una serie di irregolarità che hanno comportato il dissesto economico-patrimoniale della stessa società fino a determinarne il fallimento. In particolare, è stato riscontrato che gli amministratori della società scissa (Gianmarco Carusone, Loredana Siani, Carmine Carusone), già in gravi difficoltà, effettuavano un’operazione di scissione parziale trasferendo tutto il cospicuo patrimonio immobiliare ad una società di nuova costituzione avente la medesima compagine sociale. Difatti, nel momento in cui è stata effettuata la scissione, la società era amministrata da Gianmarco Carusone, mentre il capitale sociale era distribuito tra il coniuge Loredana Siani ed il figlio Carmine Carusone le cui quote erano, in percentuali, pari a quelle detenute nella società beneficiaria, amministrata da S.I. La complessa strategia degli indagati, attuata anche attraverso la sottrazione delle scritture contabili, è culminata con la cancellazione della società dal Registro delle Imprese ed il contestuale trasferimento della sede legale all’estero della società che, gravemente impoverita della sua consistenza patrimoniale, è andata verso alla decozione e al fallimento. Gli elementi raccolti durante le indagini hanno comprovato anche il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Sulla base dei riscontri investigativi, la Procura ha chiesto ed ottenuto l’emissione dell’ordinanza cautelare con la quale sono state applicate misure coercitive (divieto di dimora nella Regione Campania) ed interdittive (divieto di esercitare imprese commerciali e di ricoprire cariche sociali fino ad 1 anno) agli indagati, ma anche disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca, sia in forma diretta che per equivalente, di un fabbricato industriale e di un locale commerciale e della somma complessiva di 4.911.389,33 euro, pari all’esposizione debitoria nei confronti dell’Erario“. (Cronache)

LA PAURA

Tragedia sfiorata nel tardo pomeriggio di ieri dove sul lungomare Colombo a Salerno sul marciapiede che costeggia il Polo Nautico un grosso ramo di un albero è caduto rovinosamente. Fortunatamente, nonostante la zona era molto frequentata da pedoni in quell’istante nessuno è passato nei pressi dell’albero. Paura per coloro che avevano passeggiato da li da qualche secondo. Strano che senza vento e senza piogge forti degli ultimi tempi il tronco sia ceduto. Sul posto i vigili urbani.

LA LITE

Episodio incredibile sabato sera in zona centralissima a Salerno. Due ragazzi, probabilmente fidanzati, litigano sul motorino. All’improvviso, lui colpisce lei con un pugno. La ragazza va giù in modo pericoloso dal motorino, il fidanzato incredibilmente scappa senza nemmeno prestare soccorso alla ragazza. Le forze dell’ordine si sono messe sulle tracce del fuggitivo mentre per la ragazza sono scattate i soccorsi del 118. (Agro Today)

GIFFONI GREEN

Giffoni Valle Piana si prepara ad un futuro green. Il Consiglio Comunale riunitosi nella giornata di giovedì ha dato parere favorevole alla nascita del “Green District” nella frazione Sardone. Un progetto ambizioso, portato avanti dal Sindaco Antonio Giuliano e condiviso con il Comune di Pontecagnano Faiano, con l’Eda, sotto la regia della Regione Campania che ha finanziato l’opera per una cifra oltre i 6 milioni di euro. Inserito nel vasto programma di iniziative per la nascita dell’ecodistretto, il progetto del Green District permetterà di trasformare l’attuale impianto di trasferenza di rifiuti organici della frazione Sardone in un stazione tecnologicamente avanzata per il trattamento dei rifiuti nobili (multi materiale derivante da raccolta differenziata costituito da plastiche, metalli ferrosi e non ferrosi e cartaccia) e messa in riserva per le altre frazioni differenziate quali carta, plastica, vetro, Raee, ingombranti, legno. All’interno del progetto finanziato dalla Regione Campania, è prevista anche una profonda riqualificazione urbana con il rifacimento delle strade interne nonché il miglioramento delle reti e dei servizi. Nuovi interventi per il benessere e la sicurezza dei cittadini di Sardone dopo il via libera delle scorse settimane al progetto di videosorveglianza con l’installazione in più punti degli “occhi elettronici” per bloccare sul nascere possibili fenomeni di microcriminalità. “Si tratta di una pagina storica per la nostra Città e in particolar modo per la comunità di Sardone – le dichiarazioni del Sindaco Antonio Giuliano - In campagna elettorale avevamo fatto due promesse: ridare dignità alla comunità di Sardone e valorizzare il ciclo dei rifiuti. Il Green District coniugherà tutto questo, permettendo all’intera frazione di ritornare a sorridere dopo decenni di difficoltà. Tutto questo permetterà un indotto economico importante per l’intera Città oltre che un’opportunità concreta a livello occupazionale. Un ringraziamento speciale va a tutte le parti in causa che hanno lavorato per la riuscita di questo ambizioso progetto ed in particolar modo al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al vice-presidente Fulvio Bonavitacola, da sempre vicini alla nostra realtà e aiuto concreto per trasformare tutto questo in realtà”.

LA CONFERENZA

Lunedì 3 agosto, alle ore 10,30, presso l’aula consiliare del Comune di Vietri sul Mare si terrà la conferenza stampa di presentazione del cartellone degli eventi “Made in Vietri” che si svolgeranno durante il mese di agosto sull’intero territorio. Alla conferenza stampa prenderanno parte, il sindaco Giovanni De Simone, l’assessore al turismo, spettacolo e cultura Antonello Capozzolo e il direttore artistico Luigi Avallone. 

GIOCAVIETRI

Stasera 2 agosto, alle ore 20,00, alla Marina di Vietri sul Mare, la manifestazione “Giocavietri sul Mare” chiude con il concerto degli Am Bros One – nome d’arte scelto dal duo composto dai fratelli, Manuel Ambrosone (chitarre) e Gabriel Ambrosone (fisarmonica) – impreziosito dalla performance di danza, ideata dalle coreografe Serena D’Amore e Alessia Scermino, e seguito ancora da una carrellata di artisti – Federica Nutini, Rossella Rainone, Luca Argenti, Anna Maggi, Carmine De Feo e Antonio Ferrara –  che hanno fatto della musica e dello spettacolo la loro scelta professionale. La kermesse, organizzata in occasione della 42esima edizione di “Giocaitalia” dal giornalista Sandro Ravagnani, con il sostegno e il patrocinio del sindaco Giovanni De Simone e dell’assessore al Turismo e spettacolo Antonello Capozzolo, gode anche del patrocinio della Regione Campania e del Parlamento europeo. La serata sarà presentata da Nunzia Schiavone e Sandro Ravagnani. Ingresso gratuito, posti a sedere nel rispetto del distanziamento prescritto dalle norme anti-Covid. 

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, il punto sui contagi di Ferragosto a Salerno e provincia

Numeri da “fase 1”: il Covid a Ferragosto adesso fa davvero paura in Campania. L’unità di crisi, infatti, ha contato 44 nuovi infetti nelle scorse ore....

Pallanuoto, ufficializzate le formule dei prossimi campionati di A1 maschile e femminile

La Federnuoto rende noto regolamenti e formule dei prossimi campionati di serie A1 maschile e femminile edizioni 2020-21. Rispetto ai campionati annullati per gli effetti della...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

L'INCENDIO
Si è sviluppato stamattina ed è stato spento verso mezzogiorno, un incendio chiaramente doloso, in un fondo agricolo in località S. Felice alla...

Calcio d'estate, il Riganti Team si aggiudica la settima edizione del Memorial Riganti

Va al Riganti Team la settima edizione del Memorial Riganti, tradizionale appuntamento estivo sui campo del centro sportivo Eden 2000 di via Risorgimento. La manifestazione,...

Promozione, altro colpo per l'Ebolitana: a centrocampo arriva Bifulco

Dopo l'arrivo di Anastasio la catena mediana dell'Ebolitana che verrà può darsi completa. E' stato, infatti, formalizzato l'ingaggio dal Giffoni Sei Casali del...

Giovanili, il calciomercato entra nel vivo: tutti gli aggiornamenti dai professionisti al puro settore LIVE

in collaborazione con Giovanili Nazionali/Tutto Calcio Giovanile
Partirà ufficialmente il 1 Settembre in concomitanza con quello dei professionisti ma il calciomercato...

Escalation di rapine negli Alburni: colpo alla BCC di Palomonte

Rapina a mano armata ieri mattina a Palomonte nella filiale della BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani. Due persone, con il volto coperto da mascherine e con una pistola, si...

Cilento, false fatture per incassare fondi pubblici nel settore edile: 21 denunce

Su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, i Finanzieri dei Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito un sequestro preventivo nei confronti di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?