Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Il catamarano più veloce d’Italia è della famiglia Pappalardo di Cetara

15/07/2020

Si chiama Giovanna P (Pappalardo), in onore della madre e nonna della famiglia, è completamente in alluminio, ha la forma di un catamarano ed è lunga 32 metri per 10 di larghezza. È la nuova imbarcazione della famiglia Pappalardo, che si aggiunge alle altre tre (Genevieve, Giuseppe Fauci e Dobermann), ma che presenta novità importanti dal punto di vista della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica.

Un punto messo a segno dall’armatore cetarese Salvatore Pappalardo che lo scorso mercoledì ha varato la sua nuova tonnara nel porto di Viareggio in un’ottica di tradizione e innovazione, in linea con le visioni dei figli Gilles, David e Alfonso che aprono a nuovi orizzonti in chiave innovativa. A dire il vero, questa è la decima barca che costruisce Pappalardo a Viareggio. Le prime furono costruite tra gli anni ’60 e ‘70. 

Il colore predominante resta il bianco, mentre rossi con una linea blu sono i due scafi collegati dal ponte. La forma con cui è stata ideata la nuova imbarcazione, da un team di progettisti francesi, dunque, non è un caso. I catamarani, infatti, sono concepiti proprio per sfruttare la riduzione della resistenza al moto, per le carene (parte dello scafo che può essere immersa) che sfruttano la spinta idrostatica e per la lunghezza maggiore della larghezza e dell’immersione che rende queste navi più veloci.

Giovanna P, infatti, è anche il catamarano da pesca più veloce d’Italia (fino a 24 nodi), ma non solo. «A differenza del sonar classico – come spiega Ferdinando Russo, titolare della Mediterranea Ship Yard – che, solitamente, ti indica la quantità di pesce presente in mare ma non il dimensionamento, il sonar di cui è equipaggiato questo catamarano riferisce anche la percentuale di lunghezza dei pesci. Per cui, i branchi di ridotte dimensioni vengono lasciati stare in mare».

Presente al varo – questa volta, il taglio del nastro è spettato a Dominique, prima nipote della famiglia – oltre alla famiglia e alcuni rappresentanti della flotta, il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, fiero di aver potuto assistere a un nuovo battesimo in mare.

«Quando una nave va in mare è un segnale di speranza e di ripartenza, oltre che un grande investimento sul lavoro», ha sottolineato il primo cittadino. Una frase non a caso se si pensa che il percorso di questa nuova arrivata sia durato più di un anno e che la realizzazione completa sia coincisa con un periodo poco felice della nostra storia. Un varo, dunque, che non solo segna, in modo inequivocabile, la voglia di ripartire dei pescherecci cetaresi, lasciandosi alle proprie spalle tutte le limitazioni e imposizioni di fermo del 4 marzo, ma che lancia, in controtendenza, un messaggio di ottimismo e speranza. «Siamo stati i primi ad investire sulla salvaguardia e sulla qualità della specie, e non sulla quantità. Grazie alla tecnologia impiegata, potremo selezionare i pesci prima di tirarli a bordo», ha affermato Gilles Pappalardo.

Giovanna P solcherà i mari del Mediterraneo nella pesca al tonno e alle alici, riconfermando il prestigio di Cetara e riprendendo il discorso sullo sviluppo e modernizzazione delle attività produttive in Italia. Un discorso che parte da lontano, dal 2009, da quando fu approvato il piano per l’adeguamento della flotta a circuizione autorizzata alla pesca del tonno rosso in Italia, che ha rivoluzionato la pesca stessa del tonno in Italia, con l’obiettivo di razionalizzare la flotta, costruire un settore efficiente, sano, economicamente solido e tecnologicamente avanzato.

Cinzia Forcellino - Cronache

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Calcio a 5, ufficializzati i gironi dei campionati nazionali

Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, riunito questa mattina a Roma, ha definito l’organico della Serie A maschile 2020-2021 in 14 (quattordici)...

Il Comicon torna a Salerno nel segno del mito di Tex Willer

Torna il Comicon a Salerno…e lo fa in grande stile, con una mostra sul personaggio più famoso dei fumetti: Tex. Dopo il successo delle mostre...

Salerno, indicazioni anti Covid esposte solo in italiano: bar chiuso per due giorni

Chiuso perchè le indicazioni esposte erano solo in lingua italiana, è quanto si apprende dalla pagina Facebook del noto bar salernitano Caffè e Cafè...

Prima Categoria, secondo innesto difensivo per la Pol. Baronissi: dal Sei Casali arriva Mastellone

Nuovo colpo del ds Roberto De Chiara che mette a disposizione di mister Avellino un pezzo grosso nel reparto difensivo della Polisportiva Baronissi. Dopo aver formalizzato il...

Coronavirus, due fidanzati positivi a Pontecagnano. Nuovo caso a Salerno e un morto nel Cilento

L'emergenza Coronavirus non è ancora superata. E i due nuovi contagi registrati nella giornata di oggi nel Salernitano lo confermano. In mattinata era risultata positiva...

Prima Categoria, l'Atletico San Gregorio sogna in grande: Minguzzi l'ultimo botto di una serie di grandi colpi

Fresco di promozione d'ufficio, l'Atletico San Gregorio mette subito le cose in chiaro anticipando la concorrenza con un mercato faraonico. Affidata la panchina all'esperienza...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e spettacolo da Salerno e provincia

POSITANO
I confini, ha scritto il sociologo e filosofo Zygmunt Bauman, non sono pure e semplici barriere, ma anche interfacce tra i luoghi che separano, e in quanto tali, fonti...

Traversata dello Stretto di Messina, sul podio Michelangelo Manzo della Guardia Costiera di Salerno

Si è svolta domenica 2 agosto la 56^ edizione della tanto attesa classica competizione del nuoto di fondo. La storica Traversata dello Stretto di Messina ha visto tra gli...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?