Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di attualità da Salerno e provincia

03/07/2020

 ALTAVILLA SILENTINA

Trovare nuovi proprietari per le case abbandonate è un obiettivo dell’amministrazione comunale che punta in questo modo a ripopolare il paese, abbellirlo e recuperare immobili del centro storico facendo sì che torni il cuore pulsante del paese. Come? Mettendo in vendita le case al prezzo simbolico di 1 euro. L’iniziativa è stata approvata dal Consiglio Comunale di Altavilla Silentina all’unanimità. Si punta così al recupero e riqualificazione urbanistico-edilizia del centro storico, patrimonio di notevole interesse pubblico e di bellezza architettonica unica; alla razionalizzazione e velocizzazione delle procedure di recupero, consolidamento e risanamento del centro storico; all’eliminazione dei possibili rischi per la pubblica incolumità derivanti dal pericolo di crollo di alcune abitazioni fatiscenti, anche mediante demolizione parziale, concordata con gli organismi di tutela, di quegli immobili non venduti o di scarso interesse, che si dimostrino utili al recupero di spazi da destinare a verde pubblico attrezzato. (da Info Cilento)

L'OPERAZIONE

Sette persone finiscono a giudizio al termine dell'inchiesta "Joker", condotta dalla Procura di Nocera Inferiore, accusate di una truffa perpetrata ai danni dello Stato mediante la gestione di slot machine modificate e prive di collegamento alla rete telematica, con l'obiettivo di evadere le imposte previste sui giochi da intrattenimento oltre che ingannare i giocatori, fruitori inconsapevoli di apparecchi “off-line”.

SOSPIRO DI SOLLIEVO PER I FUORI SEDE

Un rimborso degli affitti pagati durante i mesi di lockdown per gli studenti universitari fuori sede. Canta vittoria il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino in seguito all’approvazione, da parte della Camera dei Deputati, di un suo emendamento al decreto Rilancio. “Ho vissuto in prima persona i disagi e le criticità della categoria – afferma – Per questo ho deciso di scendere in campo al fianco delle associazioni universitarie in questa battaglia che sono convinto avrà una ricaduta positiva sui diritti delle fasce più deboli”.

CAVA: UNA TARGA PER PATRIZIA

Una targa per la “partigiana della memoria” Patrizia Reso nella villa comunale adiacente il Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni. Proprio nel “Giardino della Memoria”, luogo in cui, da diversi anni, si svolgono le celebrazioni annuali del 25 aprile: una ricorrenza alla quale Patrizia, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, ha sempre partecipato con grande passione. Con il bavaro tricolore al collo, del quale andava orgogliosa, al fianco di autorità civili e militari, è stata sempre in prima linea per l’organizzazione della manifestazione. Ricordata anche Settimia Spizzichino, unica donna sopravvissuta ad Auschwitz tra i 1024 deportati dal ghetto di Roma.

LA PRESENTAZIONE

Aperitivo gourmet e presentazione del libro “Pablo Neruda – La cipolla e le lacrime del compagno Alicata” al Cetaria di Baronissi il 7 luglio, a partire dalle 18,30. Il docente dell’Unisa Carmine Pinto discuterà con gli autori del libro, Andrea De Simone e Tonino Scala. Il Prof.Carmine Pinto, dell’ Università di Salerno,discute con gli Autori Andrea De Simone e Tonino Scala. A seguire l’aperitivo gourmet riservato ai congressisti Ueg (Union Europèenne des gourmets – consolato di Salerno ed Avellino). In ottemperanza alle misure anti Covid è obbligatoria la prenotazione. Infoline: 3924385050

PAGANI

Alle aggressioni fisiche dei violenti, io reagisco denunciando alle autorità preposte. Grazie mille per la vicinanza e solidarietà dimostratami". Con queste parole Santino Ruggiero, noto imprenditore paganese, da anni attivo in politica nelle fila dapprima del Partito Democratico e attuale referente di Italia Viva, reagisce ad un'aggressione avvenuta ai suoi danni nella serata di ieri, nei pressi di un'attività di ristorazione, in Vasca Pignataro. Raggiunto dalla nostra redazione, Ruggiero ha raccontato di aver fatto presente ad una donna, che passeggiava con il suo cane nei pressi dell'area giochi di Vasca Pignataro, di prestare cura alle deiezioni canine poichè in quell'area sono soliti giocare i bambini. La donna ha assicurato di avere con sè tutto il necessario per provvedere alla pulizia. Sembrava una chiacchiera risolta e senza risvolti ma, dopo qualche tempo, Ruggiero è stato raggiunto prima telefonicamente e successivamente è stato raggiunto dal marito della donna che lo ha aggredito fisicamente, minacciandolo di morte. L'uomo è stato allontanato dai presenti. "Sono scioccato per quanto successo, si tratta di gesti vili e vigliacchi, senza motivazioni di sorta" - racconta Ruggiero - "Mi sono recato stamane dai carabinieri per denunciare l'accaduto e mi auguro che tutto questo serve da monito per tutti".

SCAFATI

Un furto dal valore di centomila euro, con sospetti su un dipendente finto sotto accusa nella denuncia presentata ai carabinieri: così il titolare di un noto esercizio all’ingrosso di articoli elettrodomestici, con un deposito a Scafati e due magazzini al dettaglio sul territorio, ha ricostruito la vicenda di cui è stato vittima, rivolgendosi ai militari per un ammanco corposo di merce sottratta durante un’operazione di carico e scarico, col passaggio tra il più grande centro di distribuzione e i due esercizi commerciali attraverso la fase di trasporto. In particolare, la ricostruzione presentata dall’imprenditore si basa sugli elementi delle varie fasi in cui si è volatilizzato il carico in questione, con riserva di consegnare delle immagini in cui, sostiene il denunciante, potrebbero emergere dettagli decisivi. Il cuore dell’accusa ipotizzata per furto aggravato, con gli elementi a stringere sulla posizione dell’autista-dipendente, parte dalla presenza del ventitreenne, lungo via Passanti, con centomila euro di materiale a comprendere in particolare sessanta climatizzatori, centosei televisori al plasma, venti o trenta elettrodomestici vari, con il totale calcolato secondo inventario. Prima della denuncia il titolare del noto centro distribuzione ha svolto una riunione con i dipendenti per fare un punto su quanto non era più a disposizione: la merce scomparsa, in particolare, oggetto di furto, si ricollega alla posizione del ventitreenne il quale a questo punto ha fatto perdere le sue tracce, rendendosi irreperibile. Sulla sua posizione pesa anche la testimonianza del padre dell’imprenditore denunciante, il quale di base lavora all’interno del deposito centrale. Lui avrebbe visto la fase ultima in cui il ragazzo ha caricato il camion e poi è andato via, momento fatidico in cui è partito il carico rubato. Da qui, dal confronto tra la testimonianza dell’uomo al titolare, con il controllo e l’inventario del materiale presente in magazzino e nei negozi, è arrivato il sospetto fondato sul ruolo del guidatore-autista. Il colpo è stato effettuato nei giorni scorsi, ma i dettagli sono materia di verifica e riscontro da parte della tenenza carabinieri di Scafati, con il lavoro di vaglio sui filmati presenti nel circuito di videosorveglianza. I militari sono all’opera per ricomporre il quadro complessivo del furto, compiuto con tutta probabilità “dall’interno”, per opera di chi aveva una buona conoscenza dei meccanismi di lavoro, sulla logistica tra centro distribuzione e i negozi più piccoli, in grado di muoversi facendo in modo da sottrarre la merce durante delle fasi di spostamento da un punto all’altro. Quando l’ammanco è divenuto evidente, sono cominciate le domande rispetto alle fasi di trasporto, alle testimonianze da parte delle maestranze e di tutti gli altri dipendenti. Al momento il principale sospettato è irreperibile, sottrattosi al confronto quando gli elementi contro di lui cominciavano a farsi pesanti, senza fornire risposte o spiegazioni rispetto al suo ruolo e agli spostamenti, con la fuga a complicare provvisoriamente la sua posizione, primo elemento del filo investigativo da riannodare seguendo il bottino, refurtiva importante. Il carico complessivo, di proprietà della catena commerciale del titolare scafatese ,attivo sul territorio tra Boscoreale, Scafati e Angri, con una solida base di mercato, è di fatto sparito, oggetto di un blitz criminale più o meno architettato, con ipotetiche complicità da ricollegarsi a successivi ricettatori-acquirenti del materiale, per un valore commerciale calcolato sul mercato superiore ai centomila euro. Sulla vicenda i carabinieri seguono le tracce del primo sospettato senza trascurare altri ruoli eventuali in grado di costituire complicità e sostegno, col coordinamento della procura di Torre Annunziata. (Carmine Pecoraro)

La Redazione - Attualità - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, il punto sui contagi di Ferragosto a Salerno e provincia

Numeri da “fase 1”: il Covid a Ferragosto adesso fa davvero paura in Campania. L’unità di crisi, infatti, ha contato 44 nuovi infetti nelle scorse ore....

Pallanuoto, ufficializzate le formule dei prossimi campionati di A1 maschile e femminile

La Federnuoto rende noto regolamenti e formule dei prossimi campionati di serie A1 maschile e femminile edizioni 2020-21. Rispetto ai campionati annullati per gli effetti della...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

L'INCENDIO
Si è sviluppato stamattina ed è stato spento verso mezzogiorno, un incendio chiaramente doloso, in un fondo agricolo in località S. Felice alla...

Calcio d'estate, il Riganti Team si aggiudica la settima edizione del Memorial Riganti

Va al Riganti Team la settima edizione del Memorial Riganti, tradizionale appuntamento estivo sui campo del centro sportivo Eden 2000 di via Risorgimento. La manifestazione,...

Promozione, altro colpo per l'Ebolitana: a centrocampo arriva Bifulco

Dopo l'arrivo di Anastasio la catena mediana dell'Ebolitana che verrà può darsi completa. E' stato, infatti, formalizzato l'ingaggio dal Giffoni Sei Casali del...

Giovanili, il calciomercato entra nel vivo: tutti gli aggiornamenti dai professionisti al puro settore LIVE

in collaborazione con Giovanili Nazionali/Tutto Calcio Giovanile
Partirà ufficialmente il 1 Settembre in concomitanza con quello dei professionisti ma il calciomercato...

Escalation di rapine negli Alburni: colpo alla BCC di Palomonte

Rapina a mano armata ieri mattina a Palomonte nella filiale della BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani. Due persone, con il volto coperto da mascherine e con una pistola, si...

Cilento, false fatture per incassare fondi pubblici nel settore edile: 21 denunce

Su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, i Finanzieri dei Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito un sequestro preventivo nei confronti di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?