Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Rinaturalizzazione e bonifica a Fisciano ed Eboli

30/06/2020

Ieri mattina, presso il Comune di Fisciano, è avvenuta la consegna dei lavori di rinaturalizzazione dell’alveo del torrente Vallecara-tratto via Macchione. Un’opera del valore complessivo di circa 270 mila euro, realizzata interamente con fondi comunali. Sono intervenuti il Primo Cittadino, il responsabile del settore tecnico del Comune Giuseppe Vertullo e l’ingegnere Pergamo. Il sindaco Vincenzo Sessa, in apertura, ha dichiarato: “Consegniamo alla città un’opera che rispetto alle altre è meno visibile ma non meno importante. Abbiamo messo in sicurezza un tratto di territorio che negli anni ha avuto diverse problematiche soprattutto in caso di avverse condizioni atmosferiche. Sono stati realizzati due ponti che hanno consentito la rinaturalizzazione dell’alveo del torrente Vallecara. Non avremo più problemi relativi ad allagamenti e smottamenti. Vorrei ringraziare l’impresa Edil Costa che ha realizzato i lavori, l’ingegnere Pergamo e tutto l’ufficio tecnico perché hanno svolto un lavoro straordinario. Si tratta di un’opera del valore complessivo di circa 270mila euro realizzata con fondi comunali, abbiamo fatto dei sacrifici quindi come Amministrazione per il bene del nostro territorio”.

Ad illustrare i dettagli dell’opera il responsabile settore tecnico del Comune di Fisciano, Giuseppe Vertullo che ha dichiarato: “Oggi consegniamo questo intervento iniziato nell’anno 2019 che ci ha consentito di eliminare delle problematiche di carattere idrogeologico. Un intervento improntato sull’ingegneria naturalistica che di fatto ha restituito all’alveo la sua naturale connotazione che negli anni si era persa. Siamo riusciti a realizzare un ponte su via Macchione anche grazie al rifacimento della pavimentazione. Grazie a questo intervento abbiamo dato la possibilità a via Cingoli di avere un proprio attraversamento sull’alveo e questo è avvenuto nel pieno rispetto dell’inserimento paesaggistico”. L’ingegnere Luigi Pergamo ha aggiunto: “Quest’alveo non aveva in questa zona un suo corso naturale. Nel tempo è stata realizzata una strada che ha occupato la via naturale delle acque, rendendo la zona a rischio di esondazione. Il rischio idraulico era quindi significativo. Si è deciso, in accordo con l’Amministrazione comunale, di procedere alla costruzione dell’alveo che era completamente inesistente e di realizzare un alveo che portasse una portata idraulica con periodo di ritorno di 200 anni come prevede la normativa vigente. L’opera è dimensionata per un evento eccezionale che può capitare una volta ogni 200 anni. Ad oggi l’area è completamente in sicurezza”.

NELLA PIANA DEL SELE

Il Consorzio di Bonifica in Destra del Fiume Sele approva il bilancio consuntivo con un valore delle entrate di 7.393.799,00 euro e un valore dei costi di 7.259.519,00 euro, con un utile di esercizio, quindi, di 134.280 euro. Un risultato positivo legato all’attenzione delle risorse attribuite, all’oculato governo dell’Ente e della distribuzione irrigua. “Il Bilancio Consuntivo del Consorzio di Bonifica in Destra del Fiume Sele, approvato dal Consiglio dei Delegati nella seduta del 26 giugno 2020 conferma la sana ed oculata gestione del Consorzio – afferma il presidente Vito Busillo – sia del personale che degli interventi. Tutti gli impianti irrigui sono stati rimodernati con l’acquisizione di investimenti statali e comunitari, per oltre 100 milioni di euro, per la ristrutturazione degli impianti obsoleti. Abbiamo dato vita a una straordinaria attività di progettazione che ha portato ad una ristrutturazione totale degli impianti, un lavoro che ha consentito di aumentare volumi e pressioni agli agricoltori, riducendo i costi energetici e manutentivi”. Negli anni il Consorzio di Bonifica destra Sele si è sempre distinto per l’efficienza con il taglio delle bollette e il miglioramento del servizio agli oltre 11mila contribuenti. Nel 2020 il “taglio” delle bollette per la bonifica e l’irrigazione è stato del 10% rispetto agli anni precedenti, un traguardo reso possibile grazie a una serie di economie di gestione e la piena operatività degli impianti energetici. “E’ un segnale di buona amministrazione – ribadisce Busillo – ottenuto grazie a un risparmio complessivo dei costi di gestione, a una maggiore efficienza delle attività del Consorzio, a una drastica riduzione dei costi di servizi esterni di manutenzione e alla piena funzionalità di tutti gli impianti. Le capacità tecniche e la buona gestione ci hanno permesso di intercettare circa 100 milioni di finanziamenti nazionali ed europei che il Consorzio ha saputo catturare con tempismo, grazie a progetti già pronti e disponibili. L’impegno investito nel reperire fondi permette all’ente di affrontare e risolvere in modo concreto problemi importanti del nostro territorio, con opere strategiche di fronte ai sempre più evidenti cambiamenti climatici, perché ci consentono di stoccare la risorsa, di migliorare l’irrigazione, di evitare che precipitazioni abbondanti si traducano, come troppo spesso accade, in drammatiche alluvioni. Il Consorzio è pronto a raccogliere sempre di più le istanze che provengono dal territorio e a migliorare le progettualità per ottimizzare l’irrigazione nella Piana del Sele, area strategica per l’agricoltura campana e nazionale”.

Ufficio Stampa - Attualità - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Covid, privati pagati senza offrire prestazioni: indaga la Corte dei Conti

C’è una inchiesta della Corte dei Conti sulle prestazioni fornite dalle strutture sanitarie private durante l’emergenza Covid in Campania. Sotto la lente...

Parchi chiusi per il Covid ma coop regolarmente pagate

Parchi e ville comunali chiuse durante l’emergenza Covid a Salerno ma cooperative liquidate comunque. Capita a Salerno e la determina di liquidazione è del settore...

Santoro presenta Piano per i Giovani con la Lega Salerno: "Grande apertura e partecipazione giovanile"

Dante Santoro accetta l’invito di Nicholas Esposito, segretario provinciale della Lega di Salerno e consegna il suo piano di contenimento della fuga dei giovani e delle...

Prima Categoria, il Macchia affida la propria panchina a Spirineo

Antonio Spirineo è il nuovo allenatore del Gs Macchia. Storica guida tecnica della Temeraria San Mango, dove in passato ha avuto in rosa l'attuale ds del club...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di attualità e cronaca da Salerno e provincia

FISCIANO SOLIDALE
La Bioplast di Fisciano ha donato 1 milione di shoppers ecosostenibili al Banco Alimentare Campania Onlus: i sacchetti saranno utilizzati per distribuire...

Scuola, in Campania le aule riapriranno il 24 settembre

In Campania la scuola inizierà il 24 settembre. Una scelta anticipata da tempo dall'assessore regionale all'Istruzione, politiche sociali e giovanili Lucia Fortini, ma...

Il bar Black and White riparte più forte di prima. Plaitano: "Stiamo recuperando e intanto mi tuffo nel calcio con Belmonte"

C'è voglia di ripartenza piena nel mondo dei bar salernitani. Uno di questi esempi è il Black and White di via Sabato Robertelli a Torrione: "E' stato un periodo...

Su Rai 3 il documentario sulle carceri femminili tra Pozzuoli e Fuorni

Nuovo appuntamento con “Doc 3”, i grandi documentari d’autore, andato in onda su Rai3 venerdì 3 luglio alle 23.55, con Caine di Amalia De Simone e Assia...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?