Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Da Salerno all'India con il culto della buona cucina, la storia dello chef Fulvio Ventura alla scoperta del mondo orientale

25/06/2020

di Giuseppe Vitolo

Tutto il mondo è realmente paese? È servito il Coronavirus a dare conferma all’illogica teoria basata sull’oramai ultracentenario detto popolare. O forse basterebbe conoscere la storia di Fulvio Ventura. Una vita con la valigia in mano, dai picentini all’India, passando per lo Sri Lanka e il Kuwait: lo spirito avventuriero e l’ambizione lavorativa lo hanno reso cittadino di un mondo che non ha confini e che gli ha donato un ruolo di prestigio a Nuova Delhi. È nella capitale della macroregione orientale, infatti, che Fulvio ha sposato la causa del JW Marriott New Delhi, divenendo chef di prestigio in una delle più lussuose catene di alberghi asiatici.

La sua esperienza è un segno tangibile di come il globo non cambi. Non è una questione di latitudini, bensì di prospettive: «Ho vissuto un’esperienza nell’esperienza – afferma Ventura – in occasione del primo approccio mondiale alla pandemia. Ero in Kuwait a fine gennaio, di lì a pochi giorni sarei approdato per motivi di lavoro in India: posso dire di essere stato uno degli ultimi viaggiatori prima del lockdown. Una volta giunto a Nuova Dehli, la situazione era tutto sommato gestibile. Nonostante l’India sia più vicina alla Cina che al mondo occidentale, c’è stato un approccio decisamente leggero, con poche restrizioni. Ciò era dovuto anche al fatto che – con una popolazione di un miliardo e quattrocento milioni di abitanti – in India si calcolavano circa seimila casi nel primo mese di Coronavirus». Quindi l’India, in piena epidemia. Terra celebre per le mille culture che si intrecciano tra di loro, un po' come la folla che accalca quotidianamente strade e vicoli in ogni dove, colorando di vita quei paesaggi maestosamente sacri. Dicevamo del Covid-19 e della sua lenta ma inesorabile scalata a protagonista principale dei fatti di cronaca per diversi mesi. Seppur in ritardo, anche a Nuova Delhi la popolazione ha dovuto fare i conti con la realtà: «Il 23 marzo, una volta concepita l’entità del reale rischio, il governo ha imposto il blocco totale delle attività. La vita è cambiata totalmente, gli spostamenti sono stati bloccati mentre le attività ristorative e commerciali hanno abbassato le saracinesche. Solo gli alberghi extra-lusso, dove ho la fortuna di lavorare, hanno avuto il permesso di accogliere gli ospiti in quarantena, continuando ad esercitare il proprio lavoro. Abbiamo avuto l’opportunità di proporre il servizio esclusivamente in camera, creando questo effetto decisamente surreale: l’albergo restava un gigantesco spazio deserto, in virtù dell’obbligo di dimora nelle stanze per tutti gli ospiti».

Un passaggio d’obbligo è quello che Fulvio dedica ai vari passaggi che la vita gli ha offerto grazie all’amore per quella che si può definire una cucina “multietnica”: «Riguardo l'integrazione, lo step più impegnativo è stato dall'Italia al Kuwait. Tutto è apparso diverso: sono sceso dall'aereo con tutto quello che avevo e intorno vedevo sabbia, grattacieli, landscape, un’architettura del tutto diversa. Le prime settimane sono state di confusione mista a meraviglia per ogni cosa, ma anche insicurezze, curiosità, dubbi. A differenza del Kuwait, l'India l'ho cercata, anche per volontà di mia moglie. La storia e la cultura – culinaria, sociale, spirituale – di questo magico Paese è un qualcosa che ti lascia il segno».

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Traffico di anfetamine, il Porto di Salerno snodo cruciale per lo spaccio

Gioia Tauro è l’hub della cocaina in Italia, dove è arrivato il 50% di questo stupefacente; Salerno invece è la porta di ingresso di anfetamine da...

Salernitana, un compleanno in chiaroscuro

Si è stati “zitt” per troppo tempo che si attendeva davvero questa data per poter sprigionare ulteriormente quella gioia e quell’amore che solo i...

De Luca show contro i festival: "Darei due anni di carcere al creativo di Salerno Letteratura". E riscoppia la polemica con Saviano

E’ un De Luca molto critico quello che ieri ha concluso la diretta social del venerdì. Un De Luca critico soprattutto nei confronti dei festival e degli eventi...

Salerno, restyling per la spiaggia libera del lungomare Tafuri

Completati gli interventi di rimozione dei massi e di livellamento della sabbia sulla nuova spiaggia libera del lungomare Tafuri. Lo ha annunciato il sindaco di Salerno,...

Al via la seconda Giornata mondiale del Cinema italiano

Rimettere le ali al Cinema italiano attraverso i suoi giovani e migliori talenti, partendo dalla scena nazionale e proiettandoli nel panorama internazionale. Con questo...

Salerno Capitale Mediterranea della Moda, tornano gli Italian Fashion Talent Awards

È fissata per il 23 e 24 giugno 2021 la quinta edizione di Italian Fashion Talent Awards (Iftawards) il contest organizzato da IFTA (Independent Fashion Talent...

Pallavolo, la Salerno Guiscards ospita l'Accademia Benevento già certa di un posto in finale per la B2

In una stagione particolare e singolare, non poteva che arrivare in maniera altrettanto strana l’atteso e meritato verdetto. Grazie ai risultati maturati nel turno...

Rubato il defibrillatore dell’associazione La Panchina

Divelto, rubato, portato via. Non c’è più il defibrillatore ad Altavilla Silentina donato dall’associazione la Panchina di Albanella alla piccola...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?