Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Cittadino di Baronissi bloccato in Brasile da 3 mesi, Klovis Nicole tuona: «Chiedo solo di poter tornare in Italia senza ulteriori voli cancellati»

11/06/2020

“Tornare in Italia”: questo è il desiderio di Klovis Nicole bloccato da più di 3 mesi in Brasile. Il cittadino residente a Baronissi, era volato il 12 febbraio oltreoceano, come gli capitava ogni anno, per andare a trovare la figlia. Il 14 marzo era previsto il volo di ritorno ma visto il lockdown, scattato pochi giorni prima, è stato costretto a restare nella terra verdeoro. L’emergenza Covid-19 in Brasile si è incrementata: più di mille morti nelle scorse 48 ore e un bilancio complessivo superiore a 38.406, per un totale di 739.503 casi accertati. Lo stato di San Paolo rappresenta l’epicentro dell'epidemia con 150.138 contagi e 5.545 vittime.

Sono quasi 3 mesi che Klovis Nicole si trova nello stato di Bahia, a cinque ore in meno nel fuso orario rispetto all’Italia. Il volo gli è stato cancellato già in 5-6 circostanze e ora chiede solo di poter rientrare nel Belpaese, facendo sì che una volta acquistato il biglietto, il volo si possa concretizzare. Klovis, bloccato in Brasile, lavorava presso “The Boiler - Rummeria Cocktaileria Birroteca Steampunk” di Salerno: ha chiesto aiuto alle istituzioni e inviato una mail anche a diverse testate giornalistiche. Vuole ritornare nel suo paese e riprendere la sua attività lavorativa.

Abbiamo sentito in esclusiva per Salernoinweb.it il concittadino di Baronissi, bloccato in Brasile, che ha espresso così le sue preoccupazioni: «Sono venuto in Brasile in 12 febbraio perché, come faccio tutti gli anni, vengo a trovare mia figlia, italiana e nata nel nostro paese. Lei si è trasferita mentre io ho deciso di restare in Italia, così la vengo a trovare ogni anno. Avevo il viaggio di ritorno fissato per il 14 marzo, con la compagnia aerea lusitana Tap Air Portugal: il volo, però, è stato cancellato l’11 marzo e da lì altre 5-6 volte. L’ultima data, che avevo per il rientro con quella compagnia, era l’1 luglio ma a fine maggio il volo è stato annullato. Ho avuto modo di contattarli qualche giorno fa e mi è stato risposto che i loro voli, in partenza dallo stato di Salvador de Bahia, ripartiranno a settembre. Mi hanno offerto la “soluzione” per un volo che parte a fine giugno, con decollo da San Paolo, lontano 2 ore e mezza di aereo da dove sono attualmente: il problema è che in questo periodo, purtroppo, le compagnie aeree non sono responsabili se perdi una coincidenza o se un volo viene soppresso. Il rischio, quindi, è di dover arrivare a San Paolo a mie spese, pagando un sovrapprezzo per i miei due bagagli (non previsti per i voli interni), recarmi lì un giorno prima e sperare che il volo non venga cancellato. Per il momento non ho confermato quest’alternativa che è molto rischiosa: in caso di annullamento del volo, infatti, perderei i soldi e anche il biglietto del 30 giugno, in caso dovesse partire il volo».

«Ho cercato con altre compagnie un’alternativa - queste le parole di Klovis a proposito di una nuova soluzione da trovare per questo problema internazionale - confermando un biglietto con Alitalia per inizio luglio. Mi è stato ribadito da loro che i voli sono confermati ma occorre tenere la situazione sott’occhio perché non sono definitivi. Al momento in caso di problemi nessuna compagnia, che io sappia, ha rimborsato il cash: ti viene offerto un voucher che puoi spendere sul sito per un altro volo. Il prezzo di questo biglietto, acquistato qualche giorno fa, si aggira sui 700 €. Controllando, spesso, i siti ho notato che ora si è innalzato ma solitamente, in situazioni di normalità, non è lontano da quella cifra. Questo è un prezzo abbordabile per un viaggio andata e ritorno: ho scelto questa strada perché un viaggio solo andata mi sarebbe costato di più. Perderò il viaggio di ritorno ma ciò che mi interessa, ora, è rientrare in Italia».

«Ho contattato telefonicamente l’ambasciata - Klovid si espone così sull’aiuto non pervenuto dalle autorità a cui ha chiesto assistenza - ho provato, anche, a contattare il sindaco di Baronissi, cercando di spiegare il problema tramite la chat di Facebook. Finora, però, non c’è stata soluzione a questa situazione. Dalle autorità l’unica risposta pervenutami è arrivata via e-mail dal ministero degli Esteri, dopo essermi registrato per confermare la mia presenza all’estero. Mi sono stati mandati, circa un mese fa, come oggetto della mail, un username e un password per entrare su un sito e poter fare un biglietto per il rientro. Sembrava la fine di quest’incubo. La compagnia era Neos e metteva a disposizione questo volo speciale, tramite il governo, di sola andata al prezzo di 989 €: ho cercato di acquistarlo in un secondo momento, non disponendo prima di quella cifra, ma il volo era già completo».

«La situazione coronavirus qui in Brasile è peggiorata tanto nell’ultimo mese, mentre prima, quando in Italia c’era il lockdown, i casi erano decisamente meno - conclude così il cittadino di Baronissi - ci sono stati numerosi casi di positività e tanti morti. Non è possibile spostarsi con i mezzi pubblici e per i collegamenti tra le varie città bisogna muoversi solo con mezzi propri o con i taxi, sempre con l’autocertificazione. In alcune città c’è il lockdown, non in tutte, e lo stato più colpito è quello di San Paolo. La situazione è complicata perché non si ha nessuna certezza. Ora mi interessa solo rientrare in Italia. Ho già detto che non ho bisogno che il volo mi sia pagato dal Governo se non c’è la possibilità, nonostante esista un Fondo Europeo per i rimpatri, tramite la Protezione Civile, con cui si paga solo il 25% del biglietto. Io voglio pagare il biglietto ma con la certezza che il volo parta. Ho dovuto chiedere aiuto a parenti e amici, sperando che si possa rientrare. Per fortuna ho avuto un appoggio, essendo rimasto in buoni rapporti con la madre di mia figlia, altrimenti sarei finito in mezzo a una strada».

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, i numeri di luglio: 88 casi di positività nel salernitano, 6 i minori

Incremento, seppur contenuto, di casi positivi nel salernitano. Con la notizia della bimba di Pontecagnano positiva al Covid salgono a 88 i casi nel salernitano...

L'INTERVISTA Dario Costantino: "Il Covid ha accentuato il marcio del calcio, ci si prostituisce per allenare: meritocrazia in soffitta"

di Enzo Graziano
La situazione COVID19 ha generato numerosi cambiamenti non solo nella vita quotidiana delle persone, ma anche nei vari ambiti lavorativi e sportivi. Questi...

Salernitana, il mercato delle giovanili si apre con tre innesti per l'Under 15

In attesa di definire l'ennesimo nuovo corso per la prima squadra, la Salernitana inizia a porre in maniera ponderata le basi per la nuova stagione del settore giovanile. Una...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca da Salerno e provincia

ALLOGGI POPOLARI
Dopo un’attesa lunga dieci anni sono finalmente stati consegnati gli alloggi di edilizia popolare ad Antessano. La palazzina, iniziata nel 2010, non...

Salernitana, il ritorno di Colantuono prende quota. Nesta il sogno proibito, Tedesco e Grosso per l'effetto sorpresa

Il giorno dopo il caos, ecco i primi sondaggi e i primi allenatori accostati o che si stanno proponendo alla Salernitana. La soluzione però sarebbe stata già...

Promozione, la Poseidon Licinella presenta il nuovo organigramma

Dopo la festa per la promozione è tempo di pensare alla prossima stagione in casa Poseidon Licinella. Nel corso di questa settimana infatti è stato definito il...

Prima Categoria, la Victoria Marra punta al ripescaggio: quattro rinforzi da San Marzano e San Valentino

In attesa di conoscere il responso del ripescaggio in Promozione, la Victoria Marra inizia e mettere a segno alcuni colpi di mercato. Dopo aver riconfermato molti giocatori...

Movida sicura, chiusura temporanea per un altro locale. Denunciato un venticinquenne per aggressione alla fidanzata

L’ultimo fine settimana, sia nel centro cittadino che in altre zone della Città, ha visto, ancora una volta, Forze dell’Ordine, Polizia Locale e Militari...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?