Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Guide turistiche in sospeso, Valitutti e De Falco scrivono alla Regione

15/05/2020

di Erika Noschese

L’emergenza Coronavirus sembra aver messo in forte difficoltà anche il settore delle guide turistiche, le prime a fermarsi con il diffondersi dell’epidemia e le ultime, probabilmente, a riprendere a lavorare. Ad avanzare una serie di proposte al governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, Paola Valitutti, presidente dell’associazione Erchemperto e Adriano De Falco dell’associazione Duomo Trekking che hanno avanzato alcune proposte e linee guida in merito alla ripartenza delle attività professionali. “Le professioni turistiche rientrano nel novero delle attività, attualmente in forte crisi e con enormi difficoltà di ripresa a causa dell'emergenza e della sicura mancata affluenza proveniente dai paesi esteri”, hanno scritto Valitutti e De Falco, spiegando che il comparto delle guide, nel suo complesso, rappresenta una parte consistente e fondamentale dell'indotto economico della Regione e sottolineando che le attività professionali possono essere svolte con tutti i criteri di sicurezza e di distanziamento sociale per il contenimento della diffusione del Covid 19. “da un conteggio ufficiale risultano iscritti alle associazioni di categoria e agli albi della Regione Campania n° 2180 guide professioniste, suddivise rispettivamente in 2000 Guide Turistiche e 180 Guide Ambientali Escursionistiche”, hanno poi sottolineato.

Valitutti e De Falco hanno infatti chiesto al presidente di Palazzo Santa Lucia di tenere conto delle esigenze di questa categoria professionale, prevedendo un tavolo con gli operatori del settore in modo tale da intraprendere un percorso costruttivo e sinergico per il futuro del comparto e per il riconoscimento dello stesso tra le attività integrate appieno nel tessuto economico della nostra Regione. Tra le proposte avanzate: la prenotazione delle attività avverrà in forma digitale o telefonica e non saranno possibili iscrizioni nell'orario stesso della partenza nonchè in loco; all'atto della prenotazione sarà inviato al partecipante un regolamento ed una informativa relativa alle disposizioni di prevenzione anti-covid19 ed alle caratteristiche tecniche dell'escursione e/o visita guidata che si andrà a realizzare. La Guida comunicherà, previamente a tutti i partecipanti, l’obbligatorietà di lettura ed accettazione delle procedure (tramite modello online). Il Regolamento e l'informativa, firmate dalle guide responsabili, con la presa visione dei partecipanti, rappresenterà l'attestazione di rischio dell'escursione/visita guidata.

Il regolamento conterrà le dichiarazioni in cui il cliente afferma di: essere a conoscenza dei decreti nazionali e delle ordinanze regionali; essere a conoscenza che in presenza di febbre, quindi di temperatura corporea superiore ai 37° o in presenza di qualsiasi altro sintomo influenzale, ha l'obbligo di restare a casa di avvisare le autorità competenti. In caso tale condizione venisse riscontrata, prima dello svolgimento di un'attività, la Guida non permetterà la partecipazione al cliente di non risultare positivo al Covid e di non essere in stato di quarantena obbligatoria; di non provenire da località dove sono ancora in vigore restrizioni. Per quanto riguarda la fase di accompagnamento, invece: durante il percorso le guide si preoccuperanno di mantenere il limite di distanziamento per le attività sportive di 2 m tra ogni partecipante; non sarà consentita la sosta in gruppo, sia per riposo, sia per spiegazioni, se non in luoghi già stabiliti in fase di briefing. Tali luoghi saranno scelti per ampiezza e possibilità di disporsi nel rispetto delle misure di distanziamento; non sarà consentito lo scambio di borracce, di alimenti e di altro materiale tra i partecipanti, se non tra appartenenti allo stesso nucleo familiare o congiunti; la sosta pranzo (eventuale) sarà svolta con le stesse modalità delle soste riposo e spiegazioni.

Per la fase di preparazione e limitazioni, le associazioni Erchemperto e Duomo Trekking ipotizzano: lo svolgimento di un briefing iniziale da dividere nelle seguenti parti; utilizzo dei dispositivi di sicurezza sanitari; modalità e caratteristiche tecniche dell’escursione/visita guidata; verifica che tutti i partecipanti siano muniti di mascherina; dimostrazione pratica di come indossare ed utilizzare i presidi. “Affinché si possano verificare le condizioni della fase di accompagnamento,si prevede la limitazione dei gruppi ad un numero non superiore le 12 unità per Guida Ambientale Escursionistica e 15 unità per Guida Turistica; per le prime settimane dopo il rientro al lavoro si consiglia fortemente di non effettuare itinerari che superino la durata complessiva delle 3 ore e con difficoltà medio/alte, per quel che riguarda l'accompagnamento escursionistico; alla partenza, nei luoghi di ritrovo, nei luoghi di riposo e di spiegazione, sarà obbligatorio l'uso della mascherina; per le visite guidate, le Guide Turistiche, potranno avvalersi del supporto delle audio guide per facilitare il distanziamento. Le audioguide dovranno essere appositamente disinfettate, prima e dopo l'utilizzo; durante il percorso escursionistico, mantenendo le distanze, il cliente potrà togliere la mascherina, ma dovrà tenerla pronta in caso di soste o di incontro con altri gruppi; in caso di presenza di altri gruppi, provenienti da senso opposto, sarà cura delle guide coordinare la viabilità sul percorso, garantendo limiti e distanziamenti; sarà vietato il Car Sharing da parte delle guide”, hanno poi ipotizzato. “Al fine di non creare ulteriori confusioni e di non creare sovrapposizione tra pareri scientifici e disposizioni emanate a seguito di essi, si è pensato di sintetizzare al meglio le necessità e le modalità di garanzia e di tutela nei confronti del cliente - hanno dichiarato infine Paola Valitutti e Adriano De Falco - Siamo convinti che con tali limitazioni e tali linee guida, lo svolgimento delle nostre attività professionali possa ripartire in totale sicurezza e nel rispetto assoluto del professionista e del turista/ escursionista. Invitiamo tuttavia la Regione Campania ad un incontro ufficiale con i rappresentanti di categoria per discutere del futuro delle stesse e per regolare e garantire una tutela maggiore e definitiva, in vista di numerose attività che verranno svolte in maniera non professionale”.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA CONDANNA
«Non è il caso che gli ultimi anni della tua vita li passi sulla sedia a rotelle. Togliti di mezzo, pensaci bene. Lascia perdere». Accade in...

Salerno, il TAR conferma altri 5 posti per personale educativo al Convitto Nazionale

Con la sentenza allegata il TAR Salerno, nel confermare quanto già statuito nella precedente pronuncia di merito (per la quale si chiedeva ottemperanza), ha confermato il...

L’artista Andrea Villa omaggia Seid Visin: "Un manifesto per non dimenticarlo"

Non esiste geografia o limite temporale per il dolore, né la fine tragica di un giovane uomo può fermarne la storia: questo il senso del breve percorso di Seid...

Eboli, gregge travolto dal treno: uccisi 15 animali. I cittadini: "Binari pericolosi anche per i bambini"

Uccise dal treno in transito circa quindici capre. Il gregge, secondo le informazioni fornite dai vigili urbani, pascolava incustodito lungo la linea ferroviaria che collega...

Vaccini, De Luca ribadisce: "In Campania niente Astrazeneca e J&J sotto i 60 anni"

“Ci auguriamo che le vicende degli ultimi giorni convincano tutti della necessità di porre fine al caos comunicativo e informativo sui vaccini. E’...

Niente firma, idroambulanza ferma: "La Regione non autorizza i soccorsi"

Il primo “gommone rianimativo” d’Italia resta attraccato alla banchina del molo Masuccio. Come qualsiasi altra imbarcazione. Senza potersi muovere per...

Salerno, ennesimo raid al centro: furto da 20, danni da 6.000€

Ancora furti e danni in un locale al centro di Salerno. Questa volta è toccato a “Mizzica“, che vende specialità siciliane in via Portanova (foto...

Busitalia, aumentano le ore di lavoro per i dipendenti: con lo sciopero scatta la denuncia

Una nuova giornata di sciopero e una denuncia all’ispettorato del Lavoro. Le organizzazioni sindacali ancora una volta scendono in campo per contrastare le decisioni di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?