Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Gli studenti universitari scrivono a Conte: "Ci offra strumenti adeguati per consentirci di continuare a studiare"

10/05/2020

«Già dal prossimo anno accademico decine di migliaia di noi saranno costretti ad abbandonare gli studi, smettendo di inseguire i propri sogni, le proprie aspirazioni e i propri progetti di vita». A lanciare l’allarme gli studenti e le studentesse universitarie che hanno scritto una lettera al premier Giuseppe Conte per chiedere l’intervento del governo nazionale e regionale per un aiuto concreto agli studenti affinchè possano serenamente ricominciare gli studi dopo l’emergenza Coronavirus. «Caro Presidente Giuseppe Conte,siamo gli studenti e le studentesse delle Università italiane, che da mesi vivono sulla propria pelle gli effetti dell’Emergenza “Covid-19” e delle misure adottate da Governo e Regioni. Le scriviamo perché, come milioni di cittadini e cittadine, da settimane assistiamo costantemente al dibattito politico che si sta sviluppando attorno all’emergenza, alle decisioni prese nei decreti, alle Sue conferenze stampa in cui parla al Paese. Ci dispiace notare che, fin dall’inizio della pandemia, ben poche parole sono state spese per l'Università, per la condizione di centinaia di migliaia di studenti e delle loro famiglie, per i lavoratori e le lavoratrici dei nostri atenei: le ultime rate delle tasse universitarie da pagare, gli affitti delle case per i fuorisede, l’incertezza di non riuscire a ottenere la borsa di studio o di non poter proseguire la nostra carriera il prossimo anno sono pesi che gravano come macigni sulle spalle di molti e molte di noi», si legge nella lettera inviata al premier, in qualità di docente, «perché sa fin troppo bene che il nostro sistema universitario versa in una grave situazione, vessato da oltre dieci anni di tagli, privatizzazioni e carenza di finanziamenti, e che il nostro Paese ha un numero estremamente basso di laureati, con ulteriori evidenti disuguaglianze tra le diverse aree geografiche». La situazione che si profila all’orizzonte, nei prossimi mesi, preoccupa fortemente gli studenti universitari, anche quelli salernitani. «Non solo per un futuro che sembra sempre più precario e incerto, ma perché già dal prossimo anno accademico decine di migliaia di noi saranno costretti ad abbandonare gli studi, smettendo di inseguire i propri sogni, le proprie aspirazioni e i propri progetti di vita - scrivono ancora - Ma ci rivolgiamo a Lei soprattutto come Presidente del Consiglio, affinché il Governo riconosca che il finanziamento dell'Università e della Ricerca e l'abbattimento delle barriere economiche all'accesso per permettere a tutte e tutti di studiare, sono gli strumenti più importanti per far ripartire il Paese dopo l'epidemia. Dopo la crisi del 2008, la Germania decise di abolire le tasse universitarie, considerando l'istruzione e la ricerca come mezzi fondamentali per l'uscita dalla crisi. In questo momento chiediamo al Governo che abbia il coraggio di riconoscere l'importanza dell’Università pubblica come settore strategico e prioritario, garantendo l'accesso a tutte e tutti e finanziando adeguatamente il sistema universitario del nostro Paese. Caro Professore, andrà tutto bene se non ripeteremo gli errori del passato, se avremo la capacità di mettere al centro i diritti delle persone, se migliaia di studenti e giovani laureati non saranno costretti a lasciare questo Paese, e se si permetterà a tutte e tutti di avere le stesse possibilità, eliminando ogni forma di disuguaglianza e ingiustizia sociale. Noi certamente non mancheremo di fare la nostra parte affinché ciò accada, e lei?», hanno poi aggiunto.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, il punto sui nuovi casi e le vittime in provincia di Salerno

Sono 138 i tamponi positivi al Coronavirus comunicati oggi dall’Unità di Crisi della Regione Campania. Ieri i positivi erano 136. L'elenco: Angri 1, Auletta 1,...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

PORTA OVEST
Un tavolo tecnico di coordinamento a supporto del progetto di elettrificazione di Porta Ovest, denominato “Progetto Espo – Progetto di Elettrificazione...

Salernitana, pratica Pescara archiviata nel primo tempo. Gondo e Cicerelli: "Dimostrato di essere squadra"

Basta una partenza sprint alla Salernitana per archiviare la pratica Pescara sotto il diluvio. La rinnovata compagine abruzzese guidata dall'ex Breda cade 2-0 all' "Arechi" con...

Salerno, distribuite 5mila ecopalette ai possessori di cani

È iniziata questa mattina la distribuzione di 5.000 ecopalette ai possessori di cani residenti a Sant'Eustachio. L'iniziativa, promossa dal Comune di Salerno e Salerno...

Primavera, Salernitana umiliata dal Pescara

Trasferta abruzzese da incubo per la Primavera della Salernitana. Al "Delfino Sporting Center" il Pescara piega 6-0 l'undici di Rizzolo, mai in partita. I granatini si...

Salerno, alla ‘Villa del Sole’ attivato l’ambulatorio di gravidanza a rischio

E’ stato attivato presso la Casa di Cura “Villa del Sole” di Salerno l’Ambulatorio di “Gravidanza a rischio”. Questo Ambulatorio dà...

Pallanuoto, il campionato di A2 femminile inizia con lo show dell'Acquachiara

Parte nel miglior modo possibile il campionato dell'Aktis Acquachiara nel girone Sud del campionato di Serie A2 Femminile: vittoria nel derby contro il Napoli Nuoto nella gara...

Cetara, si spacciano per la Protezione Civile: tentata truffa ad anziani

di Cinzia Forcellino - L'Ora di Cronache
A caccia di anziani per truffarli facendoli allontanare dalle loro abitazioni. In realtà non si sa con certezza se si tratti...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?