Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Gabriele Casaburi, medico salernitano ad Ancona: "Il ruolo fondamentale della medicina legale al tempo del Coronavirus"

18/04/2020

Il Coronavirus ha scoperchiato il vaso di Pandora in più ambienti professionali ma al contempo consentito ai più di rivalutare come si deve i vari settori legati all'orbita medica ed i suoi professionisti. Dal primario all'OSS passando per l'infermiere, gli specialisti e gli specializzandi: eroi ieri, eroi oggi, eroi domani. Oggi abbiamo voluto approfondire il comparto medico-legale grazie al contributo del giovane medico salernitano Gabriele Casaburi. Dopo la maturità conseguita tra i banchi del "Tasso" e gli studi universitari a Perugia, Gabriele è ora impegnato ad Ancona suddividendo le sue giornate tra autopsie e guardia medica da specializzando presso l'Università Politecnica delle Marche: "La scelta di specializzarmi in medicina legale è nata perché sono sempre stato appassionato del diritto (mi sarebbe piaciuto anche fare il penalista o il pubblico ministero) e della medicina - esordisce ai nostri microfoni - Questa specializzazione difatti rappresenta la giusta sintesi di entrambi gli ambiti. Non mi offendo di certo quando mi chiamano “medico avvocato”.  

Andando nel dettaglio: "L'approccio professionale è sicuramente cambiato in termini di importanza della materia soprattutto per quanto riguarda l’attività autoptica - prosegue il dott. Casaburi - Si rileva, infatti, il ruolo determinante che sta avendo la necroscopia in questo momento poiché lo studio d’organo su cadavere ci ha permesso di individuare i punti critici della malattia e quali possono essere eventuali approcci terapeutici. Si pensava inizialmente come la malattia Covid portasse ad exitus soltanto per un grave danno polmonare. Si è visto invece come tra le cause di morte principali vi sia un tromboembolismo polmonare diffuso: elementi tutti individuati mediante le autopsie".

Una nazionale vera e propria quella dei medici, una squadra capace di supportarsi anche a distanza: "Rispetto ai colleghi del sud non noto molteplici differenze in termini di abnegazione e impegno per battere questa malattia. Sicuramente lo stress nel territorio in cui lavoro è’ stato maggiore poiché la malattia ci ha subito travolto con una alta casistica e mortalità. La sanità italiana ha mostrato di essere la migliore al mondo, abbiamo dimostrato di essere un modello per tutti paesi del mondo. La nazione maestra in termini di strategie e cure". Senza dimenticare, però, le falde tipiche del sistema e qualche mito importante da sfatare: "Ritengo che tale emergenza abbia scoperchiato dei falsi miti - conclude Casaburi - Come il modello della sanità lombarda che tutti indicavano come la migliore sul territorio nazionale ma che ha rilevato delle forti criticità per politiche sbagliate degli anni addietro di eccessive privatizzazioni e strutture sanitarie private poco organizzate ed adeguare all’emergenza. In pratica tanti ospedali di qualità altissima visti i fondi ricevuti ma nessuna terapia intensiva. La Campania, nonostante i soliti luoghi comuni, si è dimostrata pienamente all’altezza e in particolar modo un plauso va ai medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari per le loro competenze e la loro preparazione. Ma non avevo dubbi, i laureati di Napoli e Salerno hanno sempre dimostrato eccelse conoscenze e capacità". 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il sabato di A2 maschile sorride alle napoletane. Bogliasco e Catania in finale play-off

Sabato 12 giugno si sono disputate le partite di gara 3 delle Semifinali dei play-off e play-out del campionato di Serie A2 maschile di Pallanuoto.Finali sempre al meglio delle...

Marina d’Arechi è tra i primi approdi Covid Free: vaccinati tutti gli operatori

Marina d’Arechi tra i primi approdi turistici Covid Free. Lo ha annunciato Agostino Gallozzi, presidente di Marina d’Arechi SpA evidenziando che tutto il personale...

Odissea vaccinazioni nei Picentini: "Dateci un pullman"

Odissea per gli anziani dei Picentini. Il vaccino diventa un calvario per chi non può spostarsi in auto. E i sindaci reclamano bus. E centri più vicini. Garantire...

Norme anti Covid, su spiagge salernitane tornano i vigilantes ma città verso zona bianca

Spiagge libere ma, anche quest’anno, dovrebbero tornare i vigilantes per verificare il corretto rispetto delle norme anti Covid. Lo ha annunciato l’assessore...

Salerno, il sindaco: "Chiederemo alla Regione un collegamento con Procida"

“Sicuramente faremo presente alla Regione Campania, la necessità di attivare una tratta via mare Salerno -?Procida, in vista delle iniziative che si terranno...

Salerno, al via le selezioni di Sanremo Giovani

E’ già tempo di selezioni per Sanremo Giovani e il 30 giugno a partire dalle ore 19, presso la stazione marittima, tanti aspiranti professionisti si presenteranno...

Salerno, recuperati gli affreschi a Santa Maria de Lama

Una piccola chiesa, estremamente grande per la sua storia, restituisce ai salernitani una parte degli affreschi in essa contenuta. Gli affreschi che sono stati riportati alla...

Pontecagnano, ripascimento del litorale: Legambiente va in tribunale

Dopo l’aggiudica del maxi-appalto a Pontecagnano Faiano, si riaccende la protesta degli ambientalisti contro il grande progetto di difesa e ripascimento della fascia...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?