Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallavolo, la stagione si chiude senza vinti e vincitori: le reazioni delle società salernitane

10/04/2020

Dopo Rugby, Basket, Scherma, Pallamano e la sospensione delle principali competizioni individuali di Tennis, Ciclismo, Atletica e sport motoristici nonchè la conclusione anticipata delle discipline invernali tocca anche al Volley esalare l'ultimo respiro della stagione agonistica 2019/2020, senza titoli, promozione e retrocessioni e lo slittamento delle fasce d'età del settore giovanile. Dalla massima serie al sitting volley passando per i campionati giovanili (anche 6x6 e 3x3), quelli master e tutti i tornei regionali e provinciali: la schiacciata vincente è quella del Coronavirus ma i protagonisti e le protagoniste della Pallavolo salernitana non vogliono arrendersi e guardano con coraggio ed ottimismo al futuro. 

Si salva da una retrocessione ormai annunciata la Battipagliese Volley, militante in B2 femminile: "Si chiude per noi un'annata bruttissima ma la speranza di vivere tempi migliori è d'obbligo. La Pallavolo fa parte della nostra vita e siamo fiduciosi che i vertici nazionali e quelli regionali faranno quanto necessario per garantirci un futuro degno di tal nome", la telegrafica considerazione del sodalizio caro a Salvatore Minutoli.

"Purtroppo, ce l'aspettavamo, ma era evidente che la pallavolo non poteva far altro che fermarsi – ha dichiarato il presidente del Salerno Guiscards Pino D’Andreadimostrando grande senso di responsabilità. Sono sincero, il vero rammarico non è tanto quello di non disputare i play-off di serie C femminile, bensì quello di aver dovuto interrompere un percorso caratterizzato da momenti intensi ed emozionanti, vissuti con un gruppo di atlete eccezionali e con il supporto di uno staff tecnico e dirigenziale a cui sono particolarmente legato. Da quando siamo stati costretti a stare a casa, abbiamo continuato a sentirci, abbiamo continuato a sperare in una difficile ripresa, ma ora dobbiamo prendere atto di questa saggia decisione". Una Salerno Guiscards pronta già a ripartire in vista della prossima stagione: "Non ci abbatteremo, al contrario, conserveremo tutte le nostre energie per ripartire più forti e più determinati di prima – ha proseguito il numero uno delle foxes – L'entusiasmo e la voglia di divertirsi saranno gli ingredienti principali che caratterizzeranno la nostra prossima stagione. Stesso ragionamento varrà per la nostra squadra maschile e femminile di sitting volley e per tutte le nostre piccole atlete del vivaio".

Sulla stessa lunghezza d'onda il capitano del Guiscards Laura D'Auria: "Si spengono definitivamente le luci nei nostri palazzetti. Chi l'avrebbe mai immaginato qualche mese fa, quando stavamo su quel campo a sudare per arrivare al meglio alla partita. Chi l'avrebbe mai immaginato di dover abbandonare così all'improvviso quella palestra che era la nostra seconda casa, quella squadra, quella società, che era la nostra seconda famiglia. Abbiamo dovuto lasciare questo e tutto quello che ne conseguiva... Sorrisi, risate, rabbia, dolore, fatica, scherzi, grinta, sconforto, sacrifici, amicizia, gioia, cibo, perché quello non mancava mai. Forse un po' ce lo aspettavamo che sarebbe finita così, ma non volevamo accettarlo e infatti l'ufficialità della chiusura ci ha lasciati con tanta tristezza. Giusto così, ora quello che conta è uscire da quest'incubo e tornare a vivere la vita pienamente".

Il record di vittorie ed un sogno in frantumi in C maschile ma la decisione trova, seppur con grande amarezza, concorde anche l'Indomita Salerno: "Attraversavamo un ottimo momento di forma con 17 vittorie su 17 - spiega coach Pasquale Vitale - E' un peccato soprattutto perchè l'obiettivo di festeggiare la promozione in B nell'anno dei 70 anni della società era alla nostra portata. Posso comprendere il blocco delle retrocessioni ma per quanto riguarda il salto di categoria ho qualche perplessità, visti i dati statistici conclamati. E' un discorso meritocratico che viene meno ma da sportivi lo accettiamo e guardiamo avanti, sperando magari nel ripescaggio. Sono, invece, assolutamente d'accordo sullo slittamento delle fasce d'età nei settori giovanili: è giusto che i percorsi iniziati vengano portati a termine e non interrotti sul più bello. Il nostro è un lavoro a 360° con i ragazzi, dal punto di vista sportivo e sociale: le istituzioni devono farsi carico di realtà come questa e non orientare tutte le proprie energie sul calcio che ha già eccesso di visibilità rispetto a tutte le altre discipline".

La decisione di sospendere tutto è stata una decisione giusta, seria ma soprattutto il minimo riconoscimento per coloro che hanno perso la vita e per chi lotta per salvare la vita degli altri - ha spiegato Nicola Annunziata, patron della New Volley San Marzano, fresco vincitore della Coppa Campania di C e capolista nel girone B di C maschile - Certo è che fa male vedere concludersi un anno così, proprio quando eravamo nella fase più calda della stagione con un primo posto ed i playoff alle porte. Dietro un anno sportivo ci sono enormi sacrifici che tutte le società compiono per portare avanti settori giovanili e prime squadre ma soprattutto per tenere vivo il movimento pallavolistico. L'augurio e l'invito che rivolgo agli organi competenti e di aprire un tavolo di confronto perchè non venga vanificato o perso totalmente il lavoro svolto fino ad ora. Gli investimenti che ogni singola società ha fatto non possono essere così dispersi ma occorre mettere in campo una misura che possa quantomeno aiutare le piccole società a ripartire per poter garantire la continuità delle attività sportive. Oggi c'è una priorità che è quella economico-sanitaria che prevale su tutte, per la quale ognuno di noi sta facendo la propria parte. La speranza è che dopo si possa veramente trovare una soluzione logica e congrua che ridia slancio alla pallavolo. Credo soprattutto che la Fipav si sia dimostrata molto premurosa e responsabile nell'affrontare la questione covid-19 rispetto ad altre federazioni sportive. Questo ci da speranza che in un prossimo futuro possa esserci una misura seria a sostegno delle piccole società sportive”.

Sulla stessa lunghezza d'onda Paolo Cacace, coach del CS Pastena: "E’ una decisione giusta e saggia. Dispiace per il lavoro fatto finora, ma sono sicuro che ce lo ritroveremo per la prossima stagione. Il bilancio per quanto mi riguarda è sicuramente positivo. Abbiamo fatto ottimi allenamenti e le ragazze da inizio anno sono cresciute tanto. Devo dire che continuano ad allenarsi, ognuna a casa loro seguendo i miei consigli. Vuole dire che qualcosa ho seminato in questi mesi. Dispiace non poter chiudere la stagione sul campo, ma speriamo almeno di avere presto l’ok almeno per fare un po’ di attività all’aperto. Devo dire che mi fa piacere soprattutto la decisione della federazione di estendere di un anno i campionati giovanili trasformando l’Under 18 in Under 19, dando l’opportunità agli allenatori e al gruppo di lavoro di poter proseguire il lavoro interrotto quest’anno".

"Era prevedibile che la situazione non potesse risolversi in poco tempo - ha ribadito Letizia Memoli, alzatrice del Volley Project Pontecagnano, capolista in C femminile (girone B) - Le misure di sicurezza sono state sicuramente giustissime per quanto mi riguarda, rischiare in una situazione del genere avrebbe semplicemente compromesso il futuro. In tema assegnazione titoli invece non sono tanto d’accordo, poichè in questo modo nessuno ha potuto ricevere il “premio” che meritava dopo mesi di sacrifici. E' stato come aver bruciato tutto il lavoro svolto in palestra. Spiace a tutti non poter dar seguito ad una stagione intensa, già suggellata dalla vittoria in Coppa Campania".

"E' palese essere d'accordo su questa sospensione ma è la situazione d'incertezza quella che preoccupa di più - il parere di Giuseppe Criscuolo, massimo dirigente della Pallavolo Coperchia - La federazione è stata lungimirante, certo dispiace fermarsi qui perchè eravamo prossimi ai play-off in Serie D e in lizza per le finali regionali e nazionali con il CSI che ha anticipato tutti nel congelare la stagione. Ora siamo in un limbo, si viene a creare una situazione scomoda per quanto concerne ad esempio i tesseramenti ed in particolare i prestiti sia in entrata che in uscita: saranno confermati, prorogati, annullati? Con annesse conseguenze sulla programmazione sportiva e gli obiettivi prefissati. Inoltre noi abbiamo pagato l'iscrizione ad un campionato che non si è concluso ed anticipato tasse gare, ci auspichiamo un recupero delle spese o quanto meno un condono sulla prossima annata".

"Negli occhi restano le 15 giornate vissute da protagonisti. Purtroppo non potremo difendere il secondo posto e continuare a cullare il sogno promozione - spiega Nicola Pellegrino, presidente del Volley Bellizzi - In questo momento, però, la salvaguardia della salute di ognuno ha la precedenza su qualsiasi cosa. È tempo di restare uniti e sconfiggere questo maledetto nemico. L'augurio è di ritrovarci il prossimo anno e riprendere da dove eravamo rimasti. Con ancora più passione, con ancora più voglia di stringerci forte".

"Dopo tanti mesi in cui abbiamo gioito, sudato, combattuto, pianto, dopo un mese a casa in cui abbiamo palleggiato con qualsiasi cosa, fatto videoallenamenti, videochiamate di speranza, veder fermato tutto così è triste - la considerazione dei vertici dell'Academy Teodoro Cicatelli di Olevano presieduta da Maria Denza - Accettiamo mestamente ma ragionevolmente tutte le decisioni, comprese quelle relativo al blocco di promozioni e retrocessioni. Non sappiamo quando tutto questo finirà ma una certezza ce l'abbiamo: torneremo a stare insieme all'insegna della passione per la Pallavolo".

"La Pallavolo, come ogni altro comparto d’Italia, accuserà il colpo e sarà un colpo che lascerà il segno. Tipo un primo tempo senza muro nella faccia. Tanti contratti saranno rescissi, alcuni sponsor si sfileranno, grandi eventi sportivi a cui siamo abituati potrebbero non vedere più la luce. Le società saranno travolte da costi, rimborsi, incertezza - il messaggio condiviso dall'Antares Sala Consilina - Questo però non è un messaggio per buttare giù il morale delle persone. Tutt’altro. Ma è uno sprone per invitare gli appassionati a far sentire la loro vicinanza alle realtà pallavolistiche nei prossimi mesi. Realtà che magari davamo un po’ per scontate. Soprattutto quelle minuscole di provincia, che si fondano su tanto volontariato e rischiano seriamente di non potersi iscrivere ai prossimi campionati".

La direzione della Polisportiva Paestum di Giuseppe Bruno è serafica: "Volevamo ringraziare tutti i gli associati, simpatizzanti e gli sponsor che ogni anno contribuiscono e supportano per le spese di tutte le competizioni che affrontiamo dove anche quest’anno al netto della sospensione abbiamo avuto buoni risultati. Il nostro impegno per quest’anno è terminato ma ritorneremo sicuramente l’anno prossimo più forti è più vogliosi di prima poiché con questa esperienza negativa abbiamo capito cosa significa stare insieme abbracciarsi, ridere, e soprattutto gioire".

"A me non piace polemizzare, al contrario in questo momento bruttissimo la necessità è quella di continuare la nostra partita più importante - spiega Claudio Santoriello, patron della Primavera Cavese - Quando tutto finirà saremo più consapevoli delle cose belle che ci circondano e daremo più credito anche alle cose più scontate. Colgo l'occasione per augurare alla federazione territoriale, a quella regionale ed a tutti i tesserati una Pasqua serena anche se diversa. La Primavera Cavese sarà sempre disponibile per i propri associati anche in questo momento, in attesa di tempi migliori". 

"Si tratta di una decisione sofferta ma necessaria per tutelare la salute degli atleti - spiega Alessio Vassallo in rappresentanza dell'Asd Grifoni - Un principio che la nostra società ha fatto proprio nel corso delle scorse settimane, vietando gli allenamenti ancor prima del blocco voluto dalla FIPAV. Dispiace doverci salutare così, chiudere anzitempo questa annata sportiva che ci stava regalando tante emozioni. L’augurio resta quello di superare presto questa emergenza e riabbracciarci tutti in palestra il prossimo settembre, per continuare insieme a giocare e a divertirci con lo stemma dei Grifoni sul petto".

CLICCA QUI per la classifica di Seconda Divisione femminile prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Prima Divisione femminile prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Prima Divisione maschile prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie D maschile (girone B) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie D maschile (girone A) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie D femminile (girone A) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie D femminile (girone B) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie C maschile (girone A) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie C maschile (girone B) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie C femminile (girone A) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie C femminile (girone B) prima dello stop.

CLICCA QUI per la classifica di Serie B2 femminile (girone I) prima dello stop.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

BluAct Salerno, tutto pronto per la presentazione delle idee innovative di imprese prodotte dal progetto dedicato

Il 5 giugno alle 17.00, sulla piattaforma Teams, avrà luogo la presentazione delle idee innovative di impresa prodotte nell’ambito del progetto “BluAct...

Allarme bomba a Fratte, Polizia sul posto e traffico bloccato

Traffico momentaneamente bloccato nella zona di Fratte a Salerno dove sono stati allertati gli agenti di Polizia per un allarme ordigno all’interno di un bidone dei...

Federnoleggio scende in piazza: “Abbandonati dallo Stato, a rischio centinaia di posti di lavoro”

Anche Federnoleggio Campania, associazione che fa parte di Confesercenti Campania, ha aderito ieri mattina alla manifestazione nazionale delle associazioni della categoria NCC,...

L'architettura ai tempi del Covid tra nuovi concept di spazio ed idee innovative: la mission di KIN Associati

Dopo aver approfondito l'ambito legale e quello psicologico, tocca all'architettura. Proponiamo, di seguito, l'editoriale redatto dallo studio KIN Associati.
di arch....

Pastena, indignazione dei residenti per il degrado in alcune vie del quartiere

Il Coronavirus non ferma il degrado e l'inciviltà in diverse zone della periferia salernitana. La segnalazione che ci giunge in Redazione riguarda il rione Zevi, meglio...

L'Associazione Angela Serra dona ecografo all'Ospedale di Scafati

L’Associazione Angela Serra di Salerno continua la battaglia contro il Covid-19 donando un ecografo all’Ospedale di Scafati. Nel pomeriggio di mercoledì 3...

Processioni, feste patronali e sagre tra stop e calendario rimodulato

Il Coronavirus ferma anche i Santi ed il folklore. A partire proprio da San Matteo: la festa patronale del 21 settembre sarà con ogni probabilità cancellata dal...

Vallo del Diano, Carabinieri scoprono taglio di bosco abusivo

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano Sulla Marcellana, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio hanno notato, in...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?