Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Salerno, arriva l'atteso stop alle Fonderie Pisano

27/03/2020

Stavolta non c'è alcuna sentenza del Tribunale nè il solito ping pong tra le autorità: il decreto della presidenza del Consiglio del 22 marzo con cui è stata fermata la parte “non essenziale e strategica” delle industrie del Paese ha determinato anche lo stop delle Fonderie Pisano.

In questi giorni di emergenza sanitaria e di restrizioni per il contenimento del contagio del Coronavirus, gli operai dello stabilimento di via dei Greci avevano continuato con la produzione, anche se negli ultimi giorni iniziava a diventare complicato garantire distanze e centinaia di apparati di protezione al giorno. Ieri, per l’ultima volta, gli operai sono entrati nelle Fonderie per mettere in sicurezza gli impianti senza avere alcuna certezza su quando potranno rientrare. E, a maggior ragione in questo periodo, si sono fermate anche tutte le trattative che erano in corso per la delocalizzazione dello stabilimento. Fino a ieri il Comitato Salute e vita - con Legambiente - avevano scritto al sindaco, Vincenzo Napoli , perché fermasse la produzione delle Pisano.

«Non vi è alcun dubbio sulla non essenzialità delle produzioni delle Fonderie, a nostro giudizio ma anche oggettivamente, in quanto operativi nel campo della produzione di ghisa di seconda fusione e, al pari di molte altre realtà industriali del Paese, sarebbero obbligate a chiudere i battenti almeno fino al prossimo 3 aprile», aveva sollecitato con una nota il presidente del Comitato, Lorenzo Forte . E ci sarebbero anche altri elementi messi in rilievo dal Comitato: «Molte sono le evidenze scientifiche negli anni passati ma anche nelle ultimissime settimane, che dimostrano che le polveri sottili e le nanopolveri favoriscono infezioni, polmoniti ed altre problematiche respiratorie.

Anche per il Covid-19 - scrive Forte vari studi determinano che l’inquinamento atmosferico è un veicolo fondamentale per una veloce diffusione del virus, e le Fonderie Pisano negli anni hanno sistematicamente immesso in atmosfera polveri sottili e non solo, violando e non applicando sistematicamente le Bat (le migliori tecnologie) per abbattere gli inquinanti». A questi fattori si è aggiunto anche il disagio dei cittadini che abitano nelle zone vicine allo stabilimento che, hanno denunciato il disagio di dover restare forzatamente in casa e di non potersi affacciare a balconi o e finestre per evitare la puzza che arriva dalle Fonderie Pisano.

FONTE: La Città

Salerno - Cronaca - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Santa Teresa Beach Soccer, arriva l'ufficialità: torneo rimandato al 2021

Se si sta pensando come salvare la stagione balneare, quelli del Santa Teresa Beach Soccer, nel frattempo, hanno già preso una decisione. Tutto rimandato...

Pallanuoto, il mercato degli atleti salernitani: il punto dalla A1 alla B

Si va già delineando con precisione il quadro degli atleti salernitani protagonisti nelle competizioni nazionali pallanuotistiche. In Serie A1 è scontata la...

Salernitana, il cammino dei gruppi giovanili regionali prima dello stop

Qualora non fosse accaduto nulla, a quest'ora il campionato sarebbe già terminato abbondantemente. Parliamo del campionato regionale Under 15 (Giovanissimi) che ha visto...

Grave lutto per Rino Gattuso, il messaggio di cordoglio della Salernitana

L’U.S. Salernitana 1919, la Proprietà, i dirigenti, i giocatori e tutto lo staff si stringono attorno al dolore che ha colpito Gennaro Gattuso per la prematura...

Battipaglia, coltivava marijuana per spaccio: arrestato 41enne

I Poliziotti del Commissariato di P.S. di Battipaglia (SA), nella mattinata di ieri, hanno tratto in arresto A.G., di 41 anni, che a bordo del suo ciclomotore, alla vista degli...

Festa della Repubblica al tempo del Covid, il messaggio del sindaco Napoli

Di seguito il messaggio del primo cittadino:
Rivolgo a tutti i concittadini un augurio fraterno in occasione della celebrazione del 2 Giugno Festa della Repubblica. Un...

Superate le 200 firme per la petizione volta a dare nuova veste al Convento di San Domenico

Sono state superate nel giro di 2 settimane le firme per promuovere un protocollo d’intesa tra gli enti proprietari e quelli locali per trasferire la caserma Pisacane...

L'Associazione Amici del Sacro Cuore onora la bandiera tricolore in occasione della festa della Repubblica

Come da tradizione, anche il 2 giugno 2020 l'Associazione Amici del Sacro Cuore ha inteso onorare la bandiera tricolore adagiata al di sotto del Monumento ai Caduti in Piazza...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?