Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

La battaglia per sopravvivere dei commercianti salernitani

26/03/2020

di Antonio Iovino - Cronache

Le saracinesche abbassate per tante attività commerciali salernitane sono una diretta conseguenza del virus che ha ormai stravolto la vita dell’Italia e del mondo intero. Sono moltissimi, infatti, i negoziati che si sono trovati costretti a chiudere momentaneamente i battenti per limitare il contagio, con conseguenti difficoltà che potrebbero protrarsi anche quando la fase più critica di questa pandemia sarà superata. É stato premuto il tasto pausa sulla vita di tanti cittadini, come nel caso di Nunzio Torraco (foto), che insieme al padre, era pronto a tuffarsi in una nuova avventura lavorativa. «Purtroppo a causa del Coronavirus abbiamo dovuto rimandare l’inaugurazione del nostro nuovo bar, il “Nualis Cafe” in via Carmine 42. Stiamo facendo il possibile per far sì che l’apertura della nostra attività ci possa essere quando tutto ciò sarà passato e non saranno più necessarie mascherine e guanti. Mi auguro che presto possano arrivare tempi migliori».

«Noi non ci siamo fermati - affermano Adriano Poto e Fabrizio Puorro titolari della “Click Agency” – Stiamo lavorando, raggiungendo notevoli risultati, in modalità smart working. Quest’ultimo, in caso di necessità, viene normalmente praticato. Essendo una web agency, e quindi approcciandoci prettamente con il mondo social e digital, la nostra mole di lavoro è attualmente raddoppiata: ogni cliente vuole comunicare il più possibile per stimolare la sua community online». Nonostante ciò, Poto e Puorro concludono sottolineando come al momento, nonostante vi sia la possibilità di continuare ad erogare servizi, le problematiche economiche dei clienti costretti ad interrompere le proprie attività lavorative a causa del Covid, fanno sì che i guadagni rasentino lo zero.«Noi, come tutti, siamo in reale difficoltà, poiché le scadenze delle spese incombono e le entrate, purtroppo, sono inesistenti».

«La situazione che ci troviamo ad affrontare oggi sembra un brutto sogno, ed invece è realtà – dice Augusta Longone, proprietaria di “Pasticcia Cupcakeria”- Chi possiede un’attività commerciale, in questo momento è assalito da dubbi ed ansie. Cerchiamo certezze dal governo che però tardano ad arrivare. Le difficoltà erano palesi già prima dell’arrivo del virus. In sei anni di “Pasticcia”, lungo la strada che ci ospita (ci troviamo in via Generale Armando Diaz 67), ho visto aprire e chiudere numerosi negozi anche in meno di un anno, e passeggiando per Salerno, le saracinesche abbassate “per sempre” erano già tantissime. Rialzarci dopo questa pausa forzata sarà difficilissimo. Penso anche a tutte le attività che magari non sono social come la mia, quelle che potremmo definire “old school”, le quali non sono salite sul treno della tecnologia… credo che quando riapriranno ne risentiranno tantissimo». Nonostante le difficoltà, Augusta Longone non perde la speranza:«Non voglio essere pessimista, anche perché ho piena fiducia nella mia clientela dato che, in questi anni di attività, si è creato tra noi un rapporto di stima che mi permette di stare tranquilla ed essere certa che, non appena potrò riaprire, io ed il mio staff riceveremo un caloroso “bentornati”. Spero che questo momento ci sia utile a livello umano e mi auguro che, quando e se torneremo alla normalità, ci sarà molto meno egoismo e più altruismo».

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Nuova avventura in panca per Luca Fusco, l'ex capitano granata nuovo allenatore del Sorrento

Sembrava destinato ad un ritorno alla Salernitana, nelle vesti di allenatore della Primavera o comunque nei ranghi delle giovanili, ma lui ha sempre smentito qualsiasi voce. Non...

Sentenza del Tribunale: cordoli spartitraffico non segnalati ed illuminati pericolosi, obbligo di manutenzione a carico della PA

Con la sentenza n. 1758 pubblicata il 9 luglio del 2020 il Tribunale di Salerno, giudice la dr.ssa Paola Giglio Cobuzio, ha ribadito la pericolosità dei cordoli...

Donna accusa malore, salvata dall'ex granata Marco Di Vaio

Marco Di Vaio è stato campione dentro al campo e lo è ancora, anche fuori dal rettangolo di gioco. L’ex bomber della Salernitana, ora responsabile scouting...

A Pontecagnano Faiano arrivano i droni per combattere gli sversamenti illegali

Ad annunciarlo in Sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, attraverso la sua pagina Facebook. L’intervento è stato ritenuto necessario, dopo le molte...

Regione Campania, possibile anticipo della riapertura delle scuole. Mascherine anche a mare e sostegno al fitto

La Giunta Regionale, su indicazione del Presidente De Luca e proposta dell’Assessore Discepolo, ha deliberato di finanziare con ulteriori 25 milioni di risorse...

Lavori infiniti sulla Cava-Salerno, petizione in piazza con Dante Santoro: "Subito esenzione pedaggio e class action"

Il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro porta avanti la sua battaglia contro i disservizi inauditi causati dagli interminabili lavori sul tratto autostradale...

Delegazione dell'Unisa in visita istituzionale a Malta

La delegazione UNISA, guidata dal Rettore Vincenzo Loia, è in visita istituzionale a Malta nell’ambito del Programma di internazionalizzazione di...

Presentata la 42esima edizione di GiocaItalia/GiocaSalerno

La kermesse “GiocaItalia/GiocaSalerno” compie 42 anni. L’iniziativa, organizzata dalla S&M Production torna a Salerno dopo aver girato...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?