Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

L’artista emergente Simone Basso: “Il calcio resta un divertimento ma il mio presente e futuro spero siano la musica e il canto”

13/03/2020

Dal calcio alla musica e viceversa o allo stesso tempo. Si potrebbe racchiudere così il percorso del giovane salernitano Simone Basso che ha deciso di lanciarsi come cantante emergente coltivando la passione del pallone per puro divertimento. Nato con l’idea del neomelodico ha abbracciato nell’ultimo singolo due stili differenti Reggaeton/Pop e Bachata. Questo suo ultimo successo si intitola “Perché sei mia” ed ha superato con il video su Youtube le 36.000 visualizzazioni in 31 giorni, essendo pubblicato lo scorso 10 febbraio. Il giovane classe ’98 aveva giocato tra le fila del Salernum e nello Sporting Vietri sul Mare prima di trasferirsi in Spagna alla corte dell’A.E. Prat 1945 in Serie D. Dopo un anno e mezzo “El Mambo” è tornato nel Belpaese e si è tuffato nell’ambito musicale.

Perché sei mia, Donde Estas, Mueve, Llegando, Mentirosa. Questi i nomi dei singoli usciti anche sul tuo canale Youtube. C’è uno di questi al quale sei particolarmente legato o ha un significato caratteristico?

Di certo l’ultimo pezzo (Perché sei mia) rappresenta il passaggio da quello che facevo prima, ossia canzoni in spagnolo ad adesso dove sto cercando sempre di mantenere il ritmo delle canzoni Reggaeton spagnole unendolo alla mia lingua madre, vale a dire l’italiano. Questa canzone rappresenta l’evoluzione dai miei inizi fino ad oggi.

Lo stile neomelodico ti piaceva fin da piccolo?

Canto da parecchio, quindi si può dire che da tempo ha rappresentato la mia passione coltivata parallelamente al calcio.

Come hai deciso di buttarti nel mondo della musica?

I miei amici e altre persone che mi circondano mi dicevano spesso di provare e di buttarmi. Sono in tanti a provarci perché non crederci facendo un qualcosa che mi piace.

Come è stata l’avventura in Spagna a livello calcistico?

Una bella soddisfazione senz’altro. Ho visto un mondo totalmente diverso da quello che c’è qui in Italia, in particolare al Sud. Una bella esperienza carpendo anche una mentalità diversa, soprattutto negli allenamenti. Una volta tornato in Italia ho firmato con l’Agropoli  squadra che milita nel campionato d’Eccellenza dove sono stato un anno e mezzo. Ora gioco con la Pro Salerno in terza categoria solo per divertimento.

Perché il tuo soprannome è “El Mambo”?

Tutto nasce dalle scuole superiori. Essendo un po’ scuro di carnagione e facendo molti gol nei tornei scolastici è nato questo soprannome.

Ci sono altri progetti artistici nel cassetto, una volta terminata l’emergenza coronavirus?

Stavo programmando una canzone con la partnership della Sony e sarei dovuto recarmi lì a maggio a Milano per registrarla. Ovviamente se la situazione rimane così il progetto verrà rimandato.

Sei convinto e consapevole di puntare più sulla musica che sul calcio?

Il calcio rimane una passione e un divertimento che continuerò a portare avanti. Chiaro, però, che mi sto concentrando sulla musica visto che arrivato a 22 anni ci sono poche possibilità di sfondare nel mondo del calcio ma puoi solo divertirti. Nel campo musicale, invece, a quest’età si è ancora agli inizi e si può ancora fare tanto.

Tag: Calcio, Musica,
Emanuele Landi - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Calcio a 5, ufficializzati i gironi dei campionati nazionali

Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, riunito questa mattina a Roma, ha definito l’organico della Serie A maschile 2020-2021 in 14 (quattordici)...

Il Comicon torna a Salerno nel segno del mito di Tex Willer

Torna il Comicon a Salerno…e lo fa in grande stile, con una mostra sul personaggio più famoso dei fumetti: Tex. Dopo il successo delle mostre...

Salerno, indicazioni anti Covid esposte solo in italiano: bar chiuso per due giorni

Chiuso perchè le indicazioni esposte erano solo in lingua italiana, è quanto si apprende dalla pagina Facebook del noto bar salernitano Caffè e Cafè...

Prima Categoria, secondo innesto difensivo per la Pol. Baronissi: dal Sei Casali arriva Mastellone

Nuovo colpo del ds Roberto De Chiara che mette a disposizione di mister Avellino un pezzo grosso nel reparto difensivo della Polisportiva Baronissi. Dopo aver formalizzato il...

Coronavirus, due fidanzati positivi a Pontecagnano. Nuovo caso a Salerno e un morto nel Cilento

L'emergenza Coronavirus non è ancora superata. E i due nuovi contagi registrati nella giornata di oggi nel Salernitano lo confermano. In mattinata era risultata positiva...

Prima Categoria, l'Atletico San Gregorio sogna in grande: Minguzzi l'ultimo botto di una serie di grandi colpi

Fresco di promozione d'ufficio, l'Atletico San Gregorio mette subito le cose in chiaro anticipando la concorrenza con un mercato faraonico. Affidata la panchina all'esperienza...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e spettacolo da Salerno e provincia

POSITANO
I confini, ha scritto il sociologo e filosofo Zygmunt Bauman, non sono pure e semplici barriere, ma anche interfacce tra i luoghi che separano, e in quanto tali, fonti...

Traversata dello Stretto di Messina, sul podio Michelangelo Manzo della Guardia Costiera di Salerno

Si è svolta domenica 2 agosto la 56^ edizione della tanto attesa classica competizione del nuoto di fondo. La storica Traversata dello Stretto di Messina ha visto tra gli...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?