Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Chiude il Drop, luogo di ritrovo degli studenti salernitani. L'ex titolare: "Salerno città desolante per il commercio"

04/03/2020

Il boom a cavallo del passaggio tra gli anni '90 ed il 2000 ma sono diverse le generazioni di studenti salernitani che tra un post scuola, un post assemblea e, inutile negarlo, un 'filone',  hanno affollato gli interni e gli esterni del Bar Drop (divenuto poi anche parte integrante della Pizzeria Meg). Dal "Tasso" al "Da Procida" passando per il "Da Vinci" agli altri istituti del centro cittadino e non solo: il Drop è stato culla di amori, amori che fanno giri immensi e poi ritornano, organizzazione di serate e Mak P, tornei sportivi, riunioni tra pr, luogo di ripasso per le varie interrogazioni tra un trancio di pizza ed un Estathè e tanto ma tanto altro. A Dicembre ha affisso un cartello comunicando la chiusura momentanea per lavori di ristrutturazione e ferie ma, proprio in vista del Natale, ha invece abbassato per l'ultima volta le serrande, almeno per il momento. Un'attività che per Salerno, i suoi giovani e meno giovani ha significato molto.

"Premetto che la mia decisione di mettere in vendita il locale è dovuta a problemi fisici che mi imponevano di fermarmi. E', ahimè, il segno tangibile di come la burocrazia ha ucciso la movida ed il commercio a Salerno - ha spiegato ai nostri microfoni Angelo De Donato, originario di Vietri e ultimo titolare dell'attività rilevata dalla storica signora Annamaria quasi cinque anni fa - Per me è stato un colpo al cuore ma lavorare e anche bene non è stato abbastanza per poter dar ancora vita al Drop. Sono figlio di operai, un lavoratore, probabilmente avrei dovuto assumere l'imprinting da imprenditore ma non è il mio stile e soprattutto non rispecchia quello che sono io. Negli ultimi anni ho visto tanti spostarsi verso Cava e Nocera, tanti locali sfitti". Il gioco, purtroppo, non valeva più la candela: "Salerno è diventata una città da passeggio, non per ragazzi. E se oltre alle zone periferiche a risentirne sono anche le attività del centro, vuol dire che siamo veramente alla frutta. Basti vedere l'area di piazza S.Francesco dove ci sono giovani che hanno messo soldi per offrire luoghi di ritrovo ai cittadini soprattutto nel settore della ristorazione e della pasticceria ma la sera non c'è controllo e soprattutto pulizia. Se tornassi indietro, ci penserei due volte prima di avventurarmi in un contesto così complicato: l'esempio lampante è costituito dai pomeriggi del 24 e del 31 dove per mettere un pò di intrattenimento musicale se ne vanno non pochi soldi solo considerando i costi della SIAE. Chi vuole fare attività a Salerno, purtroppo, non è incentivato e tutto questo per me è triste e desolante". Ma la speranza, si sa, è l'ultima a morire: parallelamente alle trattative per la cessione degli spazi, il Drop è ben predisposto a qualsiasi proposta, collaborazione ed ingresso di soci che possano consentire all'ultima proprietà di riprendere le redini dell'attività e restituire un luogo cult a tutti i salernitani e non solo.

 

Davide Maddaluno - Attualità , Inchieste - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA CONDANNA
«Non è il caso che gli ultimi anni della tua vita li passi sulla sedia a rotelle. Togliti di mezzo, pensaci bene. Lascia perdere». Accade in...

Salerno, il TAR conferma altri 5 posti per personale educativo al Convitto Nazionale

Con la sentenza allegata il TAR Salerno, nel confermare quanto già statuito nella precedente pronuncia di merito (per la quale si chiedeva ottemperanza), ha confermato il...

L’artista Andrea Villa omaggia Seid Visin: "Un manifesto per non dimenticarlo"

Non esiste geografia o limite temporale per il dolore, né la fine tragica di un giovane uomo può fermarne la storia: questo il senso del breve percorso di Seid...

Eboli, gregge travolto dal treno: uccisi 15 animali. I cittadini: "Binari pericolosi anche per i bambini"

Uccise dal treno in transito circa quindici capre. Il gregge, secondo le informazioni fornite dai vigili urbani, pascolava incustodito lungo la linea ferroviaria che collega...

Vaccini, De Luca ribadisce: "In Campania niente Astrazeneca e J&J sotto i 60 anni"

“Ci auguriamo che le vicende degli ultimi giorni convincano tutti della necessità di porre fine al caos comunicativo e informativo sui vaccini. E’...

Niente firma, idroambulanza ferma: "La Regione non autorizza i soccorsi"

Il primo “gommone rianimativo” d’Italia resta attraccato alla banchina del molo Masuccio. Come qualsiasi altra imbarcazione. Senza potersi muovere per...

Salerno, ennesimo raid al centro: furto da 20, danni da 6.000€

Ancora furti e danni in un locale al centro di Salerno. Questa volta è toccato a “Mizzica“, che vende specialità siciliane in via Portanova (foto...

Busitalia, aumentano le ore di lavoro per i dipendenti: con lo sciopero scatta la denuncia

Una nuova giornata di sciopero e una denuncia all’ispettorato del Lavoro. Le organizzazioni sindacali ancora una volta scendono in campo per contrastare le decisioni di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?