Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Donne costrette a vivere in strada: "Non c’è posto nei dormitori"

07/11/2019

di Erika Noschese (Cronache)

«Ogni giorno ricevo segnalazioni di donne costrette a vivere per strada, dormire sotto un portico o alla stazione. Non chiedono ma implorano aiuto. I posti a loro riservati, sommando le iniziative sociali del comune e quelle religiose, sono zero». A denunciarlo, anche a mezzo social, il presidente dell’associazione Venite Libenter Rossano Braca. Nonostante il peggioramente delle condizioni metereologiche, infatti, i dormitori, maschili e femminili (foto Internet), sono formalmente chiusi anche se qualche clochard della zona riesce a farsi ospitare. «Quando i dormitori apriranno a dicembre sono previsti solo posti maschili», ha poi attaccato Braca che proprio in questi giorni ha ricevuto numerose sollecitazioni da parte di donne senza fissa dimora che chiedono solo un posto in cui trascorrere la notte e proteggersi dal freddo. In particolare, è attualmente ricoverata al Ruggi d’Aragona una donna, affetta da bronchite, che dopo le cure del caso non può essere dimessa in quanto non ha un posto dove stare. Situazione simile anche per una persona affetta da problemi psichici che, ad oggi, non ha trovato un solo centro che le abbia offerto ospitalità. «La domenica, durante la mensa, è una supplica continua», ha poi dichiarato il presidente di Venite Libenter, amareggiato. Attualmente, le donne in cerca di ospitalità sono circa una decina ma nessuna struttura sembra intenzionata a mettere a disposizione dei letti per loro. «C’è sovrabbondanza di mense e luoghi in cui mangiare ma loro chiedono un posto dove lavarsi, dormire e restare quando fa freddo», ha poi aggiunto Braca che lancia l’allarme sui dati relativi alla povertà: ogni anno, infatti, aumenta il numero dei poveri e diminuiscono le disponibilità. Una situazione allarmante che Braca può constatare ogni domenica: alla mensa San Demetrio giungono circa 60 persona. «Distribuiamo circa altri 40 pasti all’esterno, per un totale di circa un centinaio di pasti – ha poi aggiunto Rossano Braca – Inizialmente la sala non sempre si riempiva, ora invece è sempre strapiena e tante sono le persone che non riescono ad entrare e a cui noi dobbiamo dare il pasto in un cestino». Più aumenta la crisi economica e più sono le persone che si ritrovano in situazioni di disagio, sia di Salerno che della provincia, senza contare gli stranieri. Attualmente, infatti, sono circa un’ottantina i clochard che passano la notte al freddo tra i portici del corso e la stazione ferroviaria. «Non parliamo di grandi numeri, come in altre città e di queste 80 persone solo una parte vuole essere ospitata ma non si riesce a trovare una collocazione», ha poi attaccato il presidente Braca. Attualmente, infatti, il Comune di Salerno non avrebbe ancora organizzato un tavolo di concertazione con le associazioni di volontariato e l’assessorato. Intanto, problemi si riscontrano anche con la Banca Abiti: dopo la chiusura della struttura di Braca nessun ente o associazione offre più questo servizio ma nel frattempo aumentano le richieste da parte di persone bisognose che cercano abiti per potersi coprire. Aumentano gli invisibili, dunque, ma sembra calare – nettamente – la solidarietà e il senso di responsabilità verso chi vorrebbe solo essere ospitato.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Multipiano al porto, Dante Santoro lancia il "Patto per il porto": <<Fase nuova per sbloccare l'opera>>

 
Il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro, dopo avere portato all' ordine del giorno del consiglio comunale il tema del multipiano per scarico di merci ed auto...

Olympic Salerno, il punto sul fine settimana delle giovanili

Altro fine settimana ricco di appuntamenti alle spalle per il settore giovanile dell'Olympic Salerno. Per quanto riguarda i gruppi agonistici, l'Under 17 provinciale di Paolo...

Dalle giovanili della Salernitana alla Repubblica Ceca volando tra i pali e sognando il camice bianco: la storia di Alessandro De Felice

Una passione senza confini, inseguendo un sogno. Merita di essere raccontata la storia di Alessandro De Felice, giovane studente salernitano. Il classe '98, particolare...

Salernitana Primavera, l'eurogoal con l'Ascoli consacra il magic moment di Gambardella

All'ormai sesto anno nel settore giovanile granata, sta toccando il punto più alto della sua lunga militanza il duttile terzino classe 2001 Gaetano Gambardella. Partito...

All'Istituto Vicinanza la mostra commemorativa di Fausto Coppi organizzata dagli Amici del Sacro Cuore

L'associazione Amici del Sacro Cuore di Salerno organizza una mostra per ricordare Fausto Coppi. Dopo Palazzo S.Agostino nel 1998, quelle di Sassano, Montevergine e di palazzo...

La romanza russa tra poesia e musica

Venerdì 15 novembre,dalle 18h,presso la biblioteca "M.Sena" del Liceo statale " F.De Sanctis" di Salerno in via Stanzione,3/5 si terrà la IV edizione di "Ombre...

Juniores Elite, onda d'urto Salernum Baronissi anche a Cava: pokerissimo allo United

Prosegue a passo spedito la marcia del Salernum Baronissi in vetta al girone D del campionato Juniores Elite Under 19 in tandem con il Buccino Volcei. L'undici di Isidoro Izzo,...

Juniores Regionale, Centro Storico Salerno corsaro a Policastro

Immediato riscatto della formazione Juniores del Centro Storico Salerno. I granatini, dopo il duplice stop con Atletico Eboli e Real Palomonte, danno prova di forza sul campo...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?