Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Giffoni Film Festival, tutte le pellicole vincitrici

28/07/2019

L’amore per il cinema nasce da piccoli. Nel buio della sala è facile lasciarsi incantare da storie, a volte lontane dalla nostra quotidianità e capaci di offrirci un punto di vista nuovo sul mondo, altre così intime ed emozionanti da farci scoprire qualcosa di nuovo anche su noi stessi. Un sentimento destinato a durare, che resta cucito addosso con gli anni, esattamente com’è successo ai 6200 jurors del Giffoni 2019. È la voglia di scoperta, confronto, dialogo, crescita e messa in discussione di ogni sicurezza acquisita a far ritrovare migliaia di ragazzi, ogni anno, per scegliere i film più profondi e capaci di lasciare un segno. Si chiude la 49esima edizione del Festival – dando appuntamento al 2020, anno del 50ennale – ma non si ferma la voglia di stare insieme e di premiare, dopo giorni intensi tra proiezioni e dibattiti, i sei lungometraggi  vincitori del Gryphon Award 2019. Una selezione appassionata che ha messo a confronto oltre 100 opere in concorso, tra lungometraggi, cortometraggi e documentari, scelti tra 4100 produzioni (provenienti da tutta Europa ma anche da Giappone, Corea del Sud, Iran, Canada e Stati Uniti) ricevute in preselezione.

È il coraggio di ROCCA CHANGES THE WORLD di Katja Benrath (Germania, 2019), distribuzione internazionale Beta Cinema, ad aver stregato gli Elements +6. Rocca vive da sola in una grande casa: impavida e piena di curiosità, trova in Caspar un amico insolito che si rivelerà il prepotente della classe, ma la cosa più importante per la bambina è conquistare il cuore di sua nonna. Non hanno avuto dubbi sulla scelta del vincitore gli Elements + 10 la cui scelta è ricaduta su TEACHER di Siddharth Malhotra (India, 2018), distribuzione internazionale Yash Raj Films. Nell’opera incontriamo Naina Mathur, un’aspirante insegnante affetta dalla sindrome di Tourette. Dopo diversi colloqui e numerosi rifiuti, ottiene il lavoro dei suoi sogni come insegnante a tempo pieno in una delle scuole più esclusive della città. Tuttavia, comprende presto che all’interno della sua classe ci sono studenti che le daranno problemi. I Generator +13, invece, hanno incoronato BLINDED BY THE LIGHT by Gurinder Chadha (UK/Regno Unito). Una storia di coraggio, amore, speranza e famiglia, intrisa della capacità che ha la musica di sollevare lo spirito umano. La regista è nota al pubblico per Sognando Beckham. Il lungometraggio, nelle sale italiane dal 29 agosto distribuito in Italia da Warner Bros. Pictures, racconta di Javed, un adolescente britannico di origine pakistana, che vive nella città di Luton, in Inghilterra, nel 1987. Nel tumultuoso clima razziale ed economico dell’epoca, Javed scrive poesie per sfuggire all'intolleranza della città natale e all'inflessibilità del padre tradizionalista ma, quando un compagno di classe lo introduce alla musica di Bruce Springsteen, il ragazzo trova nei potenti testi del cantautore dei parallelismi con la sua vita e comincia a trovare il coraggio di esprimersi con la sua voce. A prediligere GIANT LITTLE ONES di Keith Behrman (Canada, 2018), distribuzione internazionale Mongrel International, invece, sono stati i Generator +16. Franky Winter e Ballas Kohl sono amici fin dall’infanzia. Rappresentano l’élite del liceo: belli, star della squadra di nuoto e popolari con le ragazze, vivono una perfetta vita da adolescenti, fino alla memorabile festa del diciassettesimo compleanno di Franky, quando entrambi vengono coinvolti in un incidente che cambierà le loro vite per sempre. A metà tra immaginazione e realtà l'opera scelta da THE PLACE OF NO WORDS di Mark Webber (USA, 2019), distribuzione internazionale Wide Awake Cinema. Protagonista è Bodhi Palmer e la sua famiglia. Al centro del film il modo in cui affrontiamo la morte e l’amore, le risate e il dolore, raccontato attraverso gli occhi di un padre e di suo figlio.

Il vincitore per la sezione Gex Doc, totalmente dedicata ai documentari, è IN THE NAME OF YOUR DAUGHTER di Giselle Portenier (Canada/Tanzania/Regno Unito, 2018), distribuzione internazionale DR TV. Rosie Makore è scappata dalla sua casa nel nord della Tanzania per salvarsi dall'infibulazione e dal matrimonio che i genitori hanno pianificato per lei. Ad aiutarla è Rhobi Samwelly, una delle donne più carismatiche d’Africa, che accoglie ragazze di ogni religione in una casa rifugio e gira per le campagne per combattere questa tradizione millenaria.

Davide Maddaluno - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, la Coldiretti Salerno: "I nostri prodotti agricoli sono i più sicuri"

“I nostri prodotti agricoli sono i più sicuri: sia quelli acquistati a Km0 direttamente dagli agricoltori e nei mercati di Campagna Amica, sia le produzioni di...

Coronavirus, l'arcivescovo Bellandi: "Si ometta segno di pace, comunione solo in mano"

In considerazione delle circostanze che si stanno creando, dovute alla diffusione del COVID-19 (Coronavirus) e in attesa di eventuali ulteriori indicazioni da parte delle...

Ghali a Salerno: firmacopie da Disclan

Grande Sorpresa per tutti i fans di GHALI. Aggiunta a sorpresa una nuova data a Salerno presso lo store Disclan in Via Roma 32. Ghali incontrerà tutti i suoi fans...

La C&N Sport Agency organizza il settimo corso BLSD

La prevenzione, tema sempre più caldo di questi tempi, ha assunto forme sempre più evolute nel mondo dello sport. Prevenire la salute di atleti, dirigenti e tutte...

Battipaglia, l'associazione "Prima Fila" attiva numero di telefono per sostegno agli anziani

"Noi sediamo con gli ultimi ma in prima fila". E' il lodevole leit motiv che accompagna le iniziative dell' Associazione "Prima Fila" con sede a Battipaglia. In concomitanza con...

Coronavirus, chiuse scuole e università

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza che dispone la sospensione per tre giorni, a partire da domani 27 febbraio 2020, delle attività...

Pallanuoto a lutto per la scomparsa di Mario Occhiello, il ricordo del capitano della RN Salerno Andrea Scotti Galletta

Ci ha lasciato martedì mattinna una grande bandiera dello sport regionale e non solo. Oltre ad essere stato un ottimo atleta (campione di nuoto, pallanuoto e salvamento),...

Coronavirus, lo sport si ferma a metà: il parere di atleti e dirigenti

Coronavirus, psicosi o allarmismo esagerato? Il mondo dello sport s'interroga sul rinvio di campionati e singole manifestazioni palleggiandosi tra favorevoli e contrari. In...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?