Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Povia: “Distruggere l'identità alle persone partendo dai bambini è un disegno del nuovo potere”

19/12/2018

Giuseppe Povia torna a toccare temi scottanti della nostra attualità. E lo fa attraverso un interessante spettacolo-conferenza dal titolo “Invertiamo la rotta. Contro la Dittatura del pensiero unico”, ideato dal Partito “Il Popolo della Famiglia”, scritto insieme all’Avv.Gianfranco Amato, fondatore di Giuristi per la vita ed uno dei più celebri movimenti “anti Gender”. Povia e l’Avv. Amato da qualche tempo girano l’Italia con questo spettacolo che propriamente spettacolo non è: si tratta di un monologo sul tema della famiglia dello stesso Amato accompagnato dalla voce e dalla chitarra del celebre cantante milanese;i due protagonisti con un vivace racconto portano avanti la loro lotta contro le teorie destabilizzanti sul ruolo della famiglia nell’età contemporanea, sulla celebre e famigerata “teoria del gender” e contro le “tanti leggi e i tanti complotti supportati dallo Stato volti a destabilizzare la famiglia e l’idea stessa di Famiglia”. L’incontro si è svolto il 14 ottobre a Salerno, organizzato da Raffaele Adinolfi, Dottore Commercialista, già Consigliere comunale e Presidente della sezione di Salerno del Partito fondato e presieduto dal suo omonimo, On.Mario Adinolfi.

Gianfranco Amato, supportato da Povia che durante la conferenza ha cantato i suoi più celebri successi, da “Luca era gay” a “Chi comanda il Mondo”, “Era meglio Berlusconi” (in base agli argomenti trattati), ha voluto dimostrare come la volontà di eliminare il concetto di famiglia fosse un’intenzione voluta dalla Russia bolschevica per poi essere completamente rovesciata con il decreto del 8 maggio 1944 di Stalin che introdussi sussidi, salari maggiori per le madri che si fossero dedicati ai loro figli ed un’imposta progressiva a carico di celibi e famiglie poco numerose.

Per l’Avv.Amato bisogna ripartire dalla famiglia, dalla “paideia” aristoteliana per far si di non minare ulteriormente i pilastri del nostro vivere civile perché è proprio dalla famiglia che nasce tutto. “Il primo esempio di famiglia-afferma- lo abbiamo avuto nella Preistoria, un periodo in cui non c’era storia, né legge. Era già, però, tutto scritto”

L’organizzatore Raffaele Adinolfi si è detto “orgoglioso di poter ospitare “invertiamo la rotta” a Salerno e si è detto contrario ad ogni forma di violenza, fisica e legislativa, contro la famiglia. “Sta prendendo piede in America-aggiunge-l’abitudine dell’aborto libero, un tipo di aborto che ti consente legalmente di abortire anche al nono mese. ,attraverso lo schiacciamento della testa del neonato appena uscito dall’utero. Una morte lenta e disumana, che consente di recuperare gli organi. Un vero orrore”. “Se però si fa notare queste questioni-dichiara Raffaele Adinolfi-,o si vuole affermare che la famiglia per chiamarsi tale deve essere composta da un uomo e da una donna  si viene inevitabilmente etichettati come antiquati ed omofobi. E nessuno vuole mancare di rispetto alle persone omosessuali né ledere o negare loro alcun diritto”.

Giuseppe Povia da anni, come tanti cantanti italiani, ha unito la forza della canzone con l’impegno civile e da tempo esprime, senza alcuna inibizione o timore, le sue posizioni sul tema della famiglia, del’immigrazione e della politica.

-Lei, Giuseppe Povia, ha dichiarato che” utero in affitto” e ”la teoria Gender” sono solo una scusa per distruggere la famiglia tradizionale. Molti invece sostengono il contrario: è proprio la chiusura a certe “innovazioni” che apporrebbe dei limiti alla famiglia stessa. Come risponde a queste nuove teorie?

La teoria dell'identità di genere è pericolosa, lo dice il Papa stesso ed è magistero della chiesa cattolica, quindi o siamo tutti pazzi o siamo più attenti di altri. Gender vuol dire non essere maschi o femmine per come siamo nati ma in base a come ci sentiamo di essere al momento e questa è una stupidata. Noi siamo in grado di capire che lo è ma i bambini? Distruggere l'identità alle persone partendo dai bambini è un disegno del nuovo potere. Non c'è nessun complotto, è tutto alla luce del sole. L'utero in affitto è invece un atto di egoismo e un'operazione da ricchi. Anche se non lo concepisco, posso capirlo in una coppia eterosessuale che non può avere figli e quindi soffre di una patologia, ma in una coppia omosessuale, mi dispiace no. Se devo scegliere tra l’arcobaleno dei grandi e il bianco dell’innocenza dei bambini, scelgo la seconda.     

-Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro. Ogni famiglia infelice è infelice a modo suo. Potrebbe commentare questa frase di Lev Tolstoj?

Credo che ogni famiglia abbia momenti di felicità e di non felicità, è la vita.

- Il titolo della manifestazione è “Invertiamo la rotta”: Alla luce delle nuove decisioni su nucleo familiare e tutte le varie manifestazioni pro e contro la famiglia tradizionale, quale rotta ritiene essere decisiva da seguire e da far intraprendere anche alle nuove generazioni per il bene della famiglia?

Non sono un bacchettone o, come dicono certi “sporcagiornali”, un bigotto o un integralista. Mi piace solo che le cose stiano al loro posto e invertire la rotta significa che siamo arrivati ad un punto in cui, come diceva in sostanza anche Sant'Antonio Abate, i pazzi e i disturbati diranno ai normali che sono pazzi e disturbati. Ci siamo. La famiglia è la cellula più importante della società, lo dicevano Aristotele, Cicerone ma anche Nonna Papera. Ci possono essere persone che si vogliono bene e che stanno insieme, ci mancherebbe, ma io parlo proprio di famiglia naturale, quella che viene prima delle religioni, delle leggi e degli Stati. Giorno zero, uomo incontra donna e nasce il mondo.

- “I bambini non sono un business”. Lei da sempre combatte contro “l’Utero in affitto”, sostenendo che esso rappresenta un vero e proprio atto di mercificazione della vita umana…

In un sistema “profittocratico” si perdono di vista tutti i valori quindi bisogna almeno stare attenti al valore dei bambini e combattere. La gente è tutta dalla nostra parte, basta ricordarglielo. Io cerco di farlo con la musica.

-Che tipo di opinioni ha riscontrato durante il suo “tour “ Per la famiglia tradizionale? Ha riscontrato uniformità di pensiero o magari anche qualche ostilità sull’argomento?

Preferisco parlare di famiglia naturale. Qualche contestazione democratica c'è stata ma in fondo ogni testa è al mondo grazie ad un uomo e ad una donna, poi lo si sa’... ci sono teste e grandi "teste".

 

 

Stefano Pignataro - Rassegna - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Torneo Alberto Massa, vincono il Benevento ed il ricordo dell'indimenticato zio Alberto

E' il Benevento ad aggiudicarsi l'edizione 2019 del Torneo Alberto Massa. La kermesse, organizzata in memoria del compianto ed indimenticato scout e dirigente sportivo d'altri...

Promozione, il Giffoni Sei Casali mette paura al Santa Maria Cilento in amichevole

Amichevole con prospettive play-off tra Polisportiva Santa Maria e Giffoni Sei Casali.  Buon test alla viglia di Pasqua per i giallorossi di mister Pirozzi contro la...

Seconda Categoria, stagione senza infamia e senza gloria per il Real Filetta Pezzano: "Chiudiamo bene anno transitorio"

A due giornate dal termine della stagione sportiva 2018/2019, il Real Filetta Pezzano di patron Salvatore Spera si ritrova al 7° posto con 35 punti totalizzati. Ben altri...

Juve Stabia in B, fa festa anche il vietrese Schiavi

E' festa grande a Castellamare di Stabia per il ritorno in cadetteria dopo cinque anni della Juve giallonera. La grande rivincita del club di patron Manniello che ha macinato...

Promozione, lo sketch della Calpazio finisce in diretta nazionale su Sky Sport VIDEO

Vetrina nazionale per la Calpazio. La compagine capaccese che ha chiuso la regular season del campionato di Promozione alle spalle della zona play-off si è ritrovata al...

Salerno, precipita dal quarto piano: schianto fatale per 54enne in via Avallone

Sono stati chiamati d’urgenza i sanitari del 118 dopo le 10:00 a Salerno, in via Matteo Avallone in una traversa di via Trento nella zona orientale. Un uomo, 54 anni,...

Montano le polemiche per il mancato evento "Logos", Iannece: "Schiaffo alla passione, Salerno città morta"

Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. Un vecchio detto che sembra calzare a pennello per i vertici di Palazzo di Città che, ancora una volta,...

Pasquetta, Roy Paci e Pau dei Negrita ospiti al Dum Dum Republic a Paestum

Sarà un Dj Set tutto Rock ‘n Roll, Pura Vida e Love. L’arena sul mare è pronta ad infiammarsi per la festa più esclusiva e travolgente della...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?