Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Scuole a rischio sismico, denuncia penale per i sindaci che non le chiudono

24/01/2018

I quotidiani locali continuano a riproporre, con cadenza purtroppo quotidiana, il problema delle condizioni di estrema precarietà statica in cui versano molti edifici scolastici della provincia di Salerno.

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (VI Sezione Penale, 8 gennaio 2018, n. 190) impone oggi l’esame della problematica in una prospettiva assolutamente diversa, chiamando i sindaci alle proprie responsabilità non solo amministrative ma anche penali.

La Cassazione ha infatti stabilito che, anche in presenza di un rischio sismico lieve, le scuole non a norma vanno chiuse, ed è un preciso obbligo dell’amministrazione comunale procedere in tal senso in quanto i terremoti non sono prevedibili e anche un minimo scostamento dei parametri può nascondere pericoli considerevoli.

È evidente che tale sentenza, per aree come quelle della nostra provincia in cui il rischio sismico è ben più sostenuto, rischia di avere conseguenze devastanti: in sostanza i sindaci che non dispongono la chiusura delle scuole non in regola con le normative antisismiche, rischiano pesanti ripercussioni penali (il sindaco del caso deciso dalla Cassazione, di Roccastrada, in provincia di Grosseto, è ora indagato dalla Procura della Repubblica).

Secondo la Cassazione, il rischio di crollo esiste anche se la scuola si trova in un’area a “basso rischio sismico” e se si rileva un “minimo scostamento dai parametri di edificazione” contenuti nelle Norme Tecniche per le Costruzioni – NTC 2008. Per far scattare i sigilli è sufficiente la violazione delle norme che impongono il raggiungimento di determinati standard. Non è necessaria la presenza di un pericolo concreto perché “nel carattere non prevedibile dei terremoti”, le regole tecniche di edificazione mirano a contenere i rischi nell’eventualità che l'evento sismico si verifichi.

Nel caso preso in esame dalla Cassazione in base al certificato di idoneità sismica rilasciato nel 2013, la scuola di Ribolla, frazione del comune di Roccastrada (GR), presentava un livello di rischio sismico pari a 0,985, mentre il parametro minimo della sicurezza statica è 1. In altre parole, anche se per poco, era emersa la non idoneità sismica dello stabile. La scuola era stata sequestrata, ma poi riaperta dopo il ricorso del sindaco di Roccastrada al Tribunale del riesame. Secondo il Tribunale del riesame, non c’era il concreto pericolo di crollo dell’edificio, che in base agli accertamenti condotti presentava una inadeguatezza minima rispetto ai vigenti parametri costruttivi antisismici. Di parere opposto i giudici della Cassazione, che hanno accolto il ricorso della Procura di Grosseto: il sindaco di Roccastrada è ora indagato ed è stato disposto il sequestro della scuola.

«Il problema della sicurezza statica degli edifici scolastici e della sicurezza degli alunni e del personale, docente e non docente, che quotidianamente li frequentano – dichiara il presidente dell’Associazione dei Costruttori Salernitani, Antonio Lombardi - impone ora una riflessione molto più seria e, soprattutto, interventi concreti ed efficaci che vadano ben al di là dei periodici proclami e delle belle intenzioni. È il caso che in un territorio a rischio sismico medio-elevato come il nostro, innanzitutto la Prefettura si faccia carico del problema, attivando una task force che affronti sollecitamente almeno le situazioni più allarmanti, che non sono poche. Voglio rammentare che sono tanti gli edifici scolastici in provincia di Salerno, ben lontani dalla soglia minima di sicurezza imposta dalla legge».

«Esistono oggi i percorsi, gli strumenti e anche le risorse economiche per avviare un programma straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici – aggiunge ancora il presidente Lombardi - anche con l’eventuale concorso di capitali privati: ma occorre procedere con sollecitudine e non attendere, come troppo spesso avviene in Italia, il fatto avvenuto per piangere sul latte versato. È bene che i sindaci sappiano – la sentenza della Cassazione non si presta, in tal senso, ad interpretazioni equivoche o dubbie – che rischiano in prima persona, anche sul piano penale. Non esiste, insomma, più alcun alibi per inefficienze e inettitudini».

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Summer Cup Over 35, trionfo dagli undici metri per lo Sporting San Severino

di Enzo Graziano
Termina la seconda edizione della Summer Cup Over 35 organizzata dalla Polisportiva Niké in collaborazione con la Soccer Academy Fusco ed il CSI di...

Seconda Categoria, iniziano le manovre in casa Sant'Egidio: Forino nuovo allenatore

A poco più di un mese dalla festa promozione, il Sant'Egidio inizia a mettere le basi per la prossima stagione in Seconda Categoria. Il Presidente Pepe e la...

Seconda Categoria, definito il nuovo organigramma del Real Filetta Pezzano

Dopo l’ufficialità dell’arrivo dell’allenatore Antonio Spirineo, man mano prende forma anche l’organigramma societario. La società...

Dall'oro alle Universiadi al GFF, Carlotta Ferlito: ""Fate delle vostre 'sfighe' i vostri punti di forza"

Sofia Dalle Rive e Carlotta Ferlito raggiungono 'a fatica' il palco della Sala Truffaut, piena di jurors entusiasti di incontrare due loro beniamine e determinati a...

Giffoni Film Festival, show degli Autogol con i Masterclass Music & Radio

Loro si sono conosciuti sui banchi di scuola, quindi è normale che la prima cosa che facciano incontrando i Masterclass Music & Radio di Giffoni 2019 sia...

Giffoni Film Festival, platea in delirio per Elodie

Seconda serata di concerti per il Vivo Giffoni - Giffoni Music Concept. Piazza Lumiere è nuovamente gremita di giffoners, famiglie e pubblico festante per una nuova...

Dilettanti, al via il calciomercato estivo: gli aggiornamenti giorno per giorno dall'Eccellenza al Calcio a 5 LIVE

collaborano Antonio Mandia, Enzo Graziano, Davide Maddaluno, Gennaro Granozio, Vincenzo Pisaturo, Giuseppe Vitolo, Vito Vitolo
Il via ufficiale è datato, come di...

Prima Categoria, doppio colpaccio della Pol. Baronissi: presi De Luca e Nigro

La mancata iscrizione in Promozione dello Sporting Audax ha scatenato una vera e propria caccia al colpo, visto il patrimonio lasciato libero dal club che ha ceduto il titolo...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?