Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Lavoro durante i festivi, Giudice (Cisal) propone l'istituzione di una tavola rotonda

07/01/2018

Rivendicare e recuperare il diritto di trascorrere, al pari di tutti gli altri, le festività con i propri familiari, senza essere costretti a turni lavorativi massacranti ed economicamente insoddisfacenti. Sulla scorta di quanto recentemente affermato da papa Francesco, il responsabile confederale della Cisal Salerno e segretario regionale della Cisal Terziario, Giovanni Giudice, torna ad affrontare il tema dei turni lavorativi durante i giorni di festa, con alcune attività commerciali che – anche durante il giorno di Natale – sono state in piena attività.

“Per tradizione biblica – ha detto il Pontefice facendo riferimento alla sacralità del riposo domenicale – gli ebrei riposano il sabato, mentre nella società romana non era previsto un giorno settimanale di astensione dai lavori servili. Fu il senso cristiano del vivere da figli e non da schiavi, animato dall’Eucaristia, a fare della domenica – quasi universalmente – il giorno del riposo”.

Da un lato, dunque, l’obbligo di non travalicare i confini e di non sfruttare il lavoro dipendente, soprattutto durante giorni particolarmente intensi e caotici come quelli del periodo natalizio; dall’altro la necessità di consentire ai commessi e ai tanti lavoratori che esercitano in attività commerciali di trascorrere questi giorni all’insegna della condivisione con le persone care.

«Non bisogna mai dimenticare gli innumerevoli commessi e commesse – ricorda Giovanni Giudice – che in questi giorni, tra Natale e l’Epifania, sono costretti a turni di lavoro estenuanti, spesso non retribuiti in maniera adeguata, e sono privati del diritto e della gioia di trascorrere le festività in famiglia. Il rischio è che si incorra in una moderna schiavitù che priva i lavoratori del settore del commercio non solo del riposo ma anche degli affetti. È necessario bilanciare le esigenze dei datori di lavoro, dei dipendenti e della clientela: non è possibile che a soccombere siano solo i lavoratori. Il nostro obiettivo – sottolinea ancora Giudice – è non solo quello di una tutela dal punto di vista sindacale ma anche quello di condurre una battaglia in favore del recupero dei valori, del diritto a mantenere viva la sfera degli affetti, consentendo ai dipendenti delle varie attività di trascorrere i giorni di festa con famiglie e amici».

Il sindacalista della Cisal, a tal proposito, annuncia la sua intenzione di rendere questo delicato e cruciale argomento oggetto di una tavola rotonda, al fine di discuterne e di trovare le giuste e opportune soluzioni che salvaguardino i diritti in gioco: «Chiederemo all’Università di Salerno, alle associazioni datoriali, alle associazioni dei consumatori, di sederci intorno ad un tavolo e affrontare questo tema. Tutti insieme, guardando nella stessa direzione, riusciremo a individuare e attuare delle strategie. Ci auguriamo – conclude Giovanni Giudice – di favorire il dibattito con le associazioni interessate. Noi, questo è certo, ci faremo promotori di questa battaglia e saremo in prima linea».

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Terza Categoria, Cerrone Football Club-ASAD Pegaso 6-3. Match tennistico al "Bolognese": autentico show di Provenza

Prima giornata di ritorno e secondo successo interno di fila per la Cerrone Football Club che riscatta così anche l'amarezza della prima d'andata in quel di Pontecagnano....

Pallanuoto, l'Italia qualificata alle Final8 di Europa Cup: ottime prestazioni per il salernitano Dolce

Tre su tre. Il Settebello vince con la Russia 15-10 e chiude a quota nove punti il girone di Europa Cup a Palermo. Gran finale alla piscina comunale di via del Fante, a pochi...

Immigrazione: quando la paura rifiuta un sogno, all'appuntamento del "Club Mai Sola" ospiti Odjer ed una delegazione del Centro Storico

Si è tenuto questo pomeriggio presso la sede del club MAI SOLA SALERNITANA, nell'ambito degli appuntamenti pomeridiani mensili aperti alla cittadinanza prefissati dal...

Il giovane salernitano Rocco Scarano incanta a Sanremo Young su Rai 1

Non solo rugby. Il giovane atleta militante nell'under 18 dell'Arechi Salerno, Rocco Scarano, infatti è stato tra i protagonisti della prima puntata di “Sanremo...

Promozione, Campagna-Us Poseidon 3-0. Doppio Di Giacomo e Costanzo piegano i cilentani

Immediato riscatto casalingo del Campagna che dopo l'immeritato ko con il Salernum Baronissi, si rifà con gli interessi al "Rocco" calando il tris ad una dismessa...

Promozione, Angri-Scafatese 0-1. Martone consolida il primato dei canarini

Un’indomita Scafatese risorge al “Comunale” di Tramonti, mette in archivio il black out di domenica scorsa e vince meritatamente la sfida con l’Angri...

Prima Categoria, Olympic Salerno-Honveed Coperchia 2-1. Due prodezze di Amato e Contente ribaltano il match

Prosegue col brivido la striscia positiva dell'Olympic Salerno. I biancorossi di Enzo De Sio ribaltano nell'ultimo quarto di gara l'ostico match con l'Honveed Coperchia,...

Promozione, Centro Storico e Temeraria all'unisono: "Il gesto di Li Puma vale più di un goal decisivo"

"È stato un gesto di grande sportività, superiore alla enorme cantonata decretata dal direttore di gara. Sono state due sorprese incredibili, Li Puma ha dimostrato...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?