Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Posta recapitata a giorni alterni, Angelica Saggese interroga il Ministro dello sviluppo economico

11/10/2017

Un’interrogazione scritta al ministro dello Sviluppo economico per chiedere se non ritenga di «bloccare o quanto meno rivedere» il piano di recapito a giorni alterni degli invii postali. Un piano che andrà a regime a inizio 2018 e riguarderà circa 5300 Comuni, nei quali risiede circa il 23% degli italiani, di cui ben 126 nella sola provincia di Salerno. A firmare l’atto ispettivo è la senatrice del Pd Angelica Saggese, che punta così a evitare «ulteriori disagi a cittadini, imprese ed Enti territoriali».

«L’attuazione del recapito a giorni alterni – scrive Saggese nell’interrogazione - è stato avviato in tre fasi successive, a partire rispettivamente da ottobre 2015, da aprile 2016 e da febbraio 2017. Nello specifico, la consegna degli invii postali viene effettuata a giorni lavorativi alterni, dal lunedì al venerdì su base bisettimanale». Premesso questo, la senatrice sottopone al ministro Carlo Calenda una serie di considerazioni:  «La consegna a giorni alterni dà priorità alla corrispondenza più importante, come raccomandate, avvisi di Equitalia, assicurate, telegrammi, quotidiani/settimanali in abbonamento e pacchi Amazon; laddove il modello è stato avviato, si sono registrati caos e disagi per cittadini, imprese e Istituzioni locali con bollette e posta ordinaria recapitati in notevole ritardo, anche di decine di giorni, e con montagne di posta in giacenza all’interno degli uffici postali». Inoltre, nell’atto si evidenzia come il piano determini «una palese disparità di trattamento tra i cittadini delle aree interne e quelli delle città dove questo non verrà applicato».

Non solo: «La riorganizzazione dei servizi che Poste Italiane effettua sul territorio dovrebbe essere fortemente condivisa con le Istituzioni locali, al fine di essere il meno gravosa possibile, anche da un punto di vista economico, soprattutto per quei cittadini (fasce deboli in primis) che non usano servizi telematici», tanto più che «la non consegna di bollette potrebbe comportare interessi di mora o addirittura sospensione del servizio». Per rafforzare la sua tesi, Saggese richiama anche il Ddl Piccoli Comuni approvato di recente, «le cui finalità sono proprio quelle di garantire e assicurare alcuni servizi essenziali negli enti locali più piccoli».

La senatrice del Pd, infine, solleva un altro problema: il piano «comporta anche dei disagi per il personale del recapito di Poste Italiane, che minaccia ripetutamente di organizzare giornate di sciopero a causa dell’enorme carico di lavoro, dovuto al taglio del personale che il riassetto implica (per la sola provincia di Salerno circa 36 unità), all’ansia di non raggiungere i risultati richiesti dall’azienda, al grosso malessere nei cittadini che tale servizio produce». E, come se non bastasse, «le soluzioni trovate dall’azienda volte a sostituire il personale titolare di zona con personale a tempo determinato, in modo particolare nei periodi estivi, hanno comportato ulteriori ritardi, causati dalla scarsa conoscenza del territorio»  da parte di quest’ultimo.

Da qui l’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico, per sapere se «non ritenga di dover intervenire, al fine di bloccare o quanto meno rivedere il piano in questione, evitando ulteriori disagi a cittadini, imprese ed Enti territoriali» e se «non ritenga di dover invitare prontamente l'AGCom a valutare la sussistenza delle condizioni per prorogare l’autorizzazione, considerate le criticità evidenziate».

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Verso Novara-Salernitana: l'allenatore avversario

Dal 13 giugno di quest'anno alla guida del Novara, Eugenio Corini è l'allenatore avversario di domani che ha preso il posto di Roberto Boscaglia. Scende in Serie B dopo...

Ad Eleonora Rimolo il Primo premio nazionale di poesia "Giovanni Pascoli"

La dott.ssa Eleonora Rimolo, che frequenta il dottorato in Studi Letterari presso l’Università degli Studi di Salerno, ha conquistato il Primo Premio poesia edita...

Verso Novara-Salernitana: l'ultima partita degli avversari

Marco Moscati, professione centrocampista, si traveste da goleador e affonda il Palermo, con lo stadio siciliano ammutolito e facendo passare un pomeriggio di fuoco allo staff...

Salerno premia i salernitani DOC. "Insieme per la vita" con Gigi Finizio

Un premio a quanti si sono distinti per il loro impegno e attività in vari ambiti, salernitani di nascita che hanno contribuito e contribuiscono a diffondere una bella...

Impianto di compostaggio bocciato dall'Anac, Santoro: "Inquietante quadro di irregolarità"

"Impianto di compostaggio: i rilievi dell'Anac fanno emergere un quadro inquietante di irregolarità". Questo il commento del consigliere di Giovani salernitani-Dema Dante...

L'Ance Aies s'interroga sul futuro del comparto edile in provincia di Salerno

Un’associazione, tre eventi. Sarà una giornata particolarmente intensa e ricca di spunti d’interesse quella in programma lunedì 23 ottobre e che...

Diretta streaming del Consiglio comunale: l'opposizione chiede un cambio del regolamento

I consiglieri comunali d'opposizione chiedono, ancora una volta, la diretta streaming del Consiglio comunale di Salerno. Con una nota, firmata dagli esponenti della minoranza...

Calcio a 5, l'Alma Salerno si rialza subito: con il Conversano finisce 9 a 3

Tutta un’altra Alma Salerno. Dopo il turno di riposo, che ha consentito alla squadra di amalgamarsi, e grazie ad alcuni innesti, i granata sono tornati in campo – al...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?